Google Maps prevede i ritardi degli autobus e l’affollamento: ecco le novità

google maps autobus

Google maps prevede i ritardi degli autobus e l’affollamento, rendendo di fatto un po’ più semplice la vita di chi sceglie i trasporti pubblici per spostarsi. Si tratta di due nuove funzionalità di Google Maps, che possono essere davvero di aiuto favorendo anche l’utilizzo del trasporto pubblico rispetto all’automobile. Spostarsi con gli autobus può anche essere rilassante, consentendo ad esempio di leggere un buon libro. Molte volte però i cittadini, soprattutto in alcune città come Roma, sono costretti ad attendere gli autobus anche per ore, trovandoli poi sovraffollati e spesso invivibili. Scopriamo quali sono queste funzionalità di Google Maps per prevedere i ritardi degli autobus e l’affollamento.

GOOGLE MAPS INSERISCE DUE NUOVE FUNZIONI RELATIVE AI RITARDI DEGLI AUTOBUS E AL LORO AFFOLLAMENTO, ECCO DI COSA SI TRATTA

Google Maps può rendere un po’ più facile la possibilità di spostarsi con gli autobus nelle città. Spesso infatti i cittadini arrivano in ritardo al lavoro o ad un appuntamento, proprio perché l’autobus è in ritardo. Avere queste informazioni in anticipo, grazie a Google Maps, può essere davvero di aiuto. Nonostante gli autobus abbiano degli orari prefissati, bisogna sapere anche che il traffico è tiranno e può causare dei ritardi anche inaspettati proprio il giorno di un appuntamento molto importante.

La nuova funzionalità di Google Maps consente di conoscere in anticipo eventuali ritardi per poter avere un’idea dei tempi necessari a raggiungere un posto. Si calcola infatti il tragitto anche in base al traffico. Sulla mappa si possono vedere anche i rallentamenti. Quali sono le città in cui è disponibile questa funzionalità? Per il momento sono Venezia, Treviso, Napoli e Palermo.

In tempo reale dunque Google Maps fornisce delle previsioni riguardanti l’affollamento sugli autobus. Infatti, rimanere ammassati su un mezzo del trasporto pubblico, non è di certo gradevole, soprattutto nelle giornate più calde. Per farlo l’app si basa sulle tendenze delle corse passate. Dunque si effettuano delle previsioni su quante persone saranno presenti su un treno, un autobus o sulla metropolitana. Questa tipologia di informazione è disponibile ad oggi in alcune città, quali Milano, Padova, Verona, Torino, Bologna, Firenze, Roma.

Le funzionalità di Google Maps per chi utilizza il trasporto pubblico, sono disponibili per iOS e Android. Sicuramente in molti, nelle città in cui sono disponibili gli aggiornamenti in questione, si avvarranno di tale funzionalità che migliora un po’ la vita. Probabilmente in futuro verranno inserite queste funzionalità in tutte le città italiane, e non solo in quelle citate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.