Brigitte Nielsen contro Madonna: è andata a letto con Sean Penn, suo marito


Brigitte nielsen contro madonna

Durante l’intervista a The Talk Brigitte Nielsen ha rivelato che per vendetta nei confronti di Madonna è andata a letto con Sean Penn quando era suo marito. L’episodio forse imbarazzante per qualcuno, ma non per la Nielsen, è saltato fuori perché sul network americano ieri si parlava della decisione della cantante di posticipare i suoi concerti di due ore. Per la Nielsen è una totale mancanza di rispetto verso i fan ma c’è anche da dire che le due donne non sono amiche, anzi due grandi rivali. Con un paio di aneddoti Brigitte Nielsen ha spiegato cosa non ha legato o ha legato fin troppo lei a Madonna. Era il 1987 e si ritrovarono entrambe nello stesso club in centro a Losa Angeles; sembra che la cantante continuasse ad offenderla e lei in tutta risposta le ha dato uno schiaffo in faccia. Uno schiaffo forte, a mano aperta, ha spiegato alla conduttrice curiosa di conoscere più dettagli possibili. Subito alcuni ragazzi l’hanno messa fuori dal locale ma l’attrice sa bene che non avrebbe dovuto arrivare a tanto, però non è finita lì.

BRIGITTE NIELSEN RACCONTA LA NOTTE CON IL MARITO DI MADONNA

Il meglio l’ha confessato solo dopo: “Un paio di mesi dopo sono tornata da lei nel sud Francia perché ero stata troppo maleducata e ho passato una notte con suo marito Sean Penn. Facendo due conti la Nielsen doveva essere sposata con Sylvester stallone e Madonna ha divorziato solo nel 1989.


Brigitte ha comunque voluto chiarire: “Sono più adatta alle relazioni a lungo termine nonostante quella notte con Sean e il racconto mediatico che si fa di me come donna promiscua”. Insomma, in quel caso voleva la sua rivincita, ha consumato una vendetta, ma chissà se Madonna ne era già a conoscenza, nel caso contrario questa è un’altra vendetta a distanza di tanti anni.


Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close