Charlene di Monaco è incinta, il pettegolezzo della cugina di Alberto che parla di gravidanza difficile (Foto)

charlene incinta

Cronaca rosa in arrivo dal Principato perché sembra che Charlene di Monaco sia incinta (foto). La moglie del principe Alberto sarebbe in dolce attesa per la seconda vola dopo la nascita dei gemelli e a riferire il dolce pettegolezzo sarebbe stata Christa Mayrhofer-Dukor, ovvero la cugina viennese della defunta principessa Grace. La cugina di Alberto non ha detto chiaramente che Charlene è incinta ma tra le righe è stata precisa e ha raccontato ben più di un dettaglio. Sarebbe quindi questo il motivo per cui negli ultimi mesi la Wittstock è sempre assente agli eventi pubblici. Tra i due cugini c’è da sempre un rapporto confidenziale ma la confidenza la signora Dukor l’ha fatta anche alla rivista Oggi. Il 12 ottobre lei era a Vienna con Alberto di Monaco che doveva ritirare un premio, era la sua accompagnatrice al posto della moglie. Hanno passato tutta la giornata insieme e parlando di Charlene lui faceva il vago ma la cugina ha capito che è di nuovo incinta e che ci sono come la prima volta dei problemi di salute.

CHARLENE WITTSTOCK SVELATO IL MOTIVO DELLE SUE ASSENZE

“Quando ebbe i due gemelli, il parto fu molto pesante. E prima f2urono necessari vari interventi medici per metterla in condizione di dare alla luce i gemelli. Alberto è molto, molto grato a sua moglie per quello che ha dovuto sopportare, per avergli dato dei figli e, in particolare, un maschio. Questo era fondamentale, il Principato doveva avere un erede al trono che garantisse la continuità”.

Sempre la Dukor ha confidato che quella stessa sera Alberto ha preso il jet privato per Monaco per stare accanto a sua moglie: “Lei non è la persona piacevole che avremmo voluto al fianco di Alberto. Ma Alberto l’accetta perché è sua moglie e la madre dell’erede al trono. Charlène ha posto anche un ultimatum ad Alberto: si deve occupare più di lei. Questa è la ragione per la quale anche il principe di recente si è ritirato molto dagli impegni pubblici”. Attendiamo il seguito per confermare se è tutto vero o se si tratta solo di pettegolezzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.