Lapo Elkann in coma dopo un incidente a Tel Aviv, le sue attuali condizioni di salute

Un gravissimo incidente d’auto avvenuto in Israele e Lapo Elkann ha rischiato molto, si scopre solo adesso, a una decina di gironi di distanza, dopo il coma e vari interventi chirurgici. Lapo è fuori pericolo, l’incidente che l’ha visto coinvolto a Tel Aviv risalirebbe a una decina di gironi fa, solo adesso la notizia è stata riportata dal Corriere della Sera. A raccontare cosa è accaduto lo stesso Elkann. Si era recato in Israele per visitare Gerusalemme, il Muro del Pianto. E’ ancora poco chiaro cosa sia successo, lui ha perso conoscenza dopo un brutto impatto e in auto era solo. Diverse fratture e all’arrivo dell’ambulanza sul posto è stato trasferito all’Assuta Hospital con il codice rosso. E’ entrato in coma e oggi non può che ringraziare Dio per essere ancora in vita. Attualmente si trova in Svizzera dove i medici lo hanno dichiarato fuori pericolo e sta continuando le cure.

LAPO ELKANN DOPO L’INCIDENTE: “ORA HO CAPITO IL MIO NUOVO MOTTO DI VITA”

Mentre si cerca ancora di capire la dinamica del grave incidente lui pensa al suo nuovo fuuro, desidera fare del bene. La notizia dell’incidente di Lapo è filtrata solo adesso. Aveva appena visitato il Muro del Pianto, erano le 19. E’ il nipote di Giovanni Agnelli a confermare tutto con una videochiamata in cui ha voluto anche ringraziare tutti per averlo salvato, prima Dio.

“Voglio innanzitutto ringraziare Dio, e poi i medici israeliani e quelli europei. Voglio pregare per i ragazzi giovani che ho visto morire in Israele accanto a me nei letti delle emergenze dell’ospedale, gli amici che mi sono stati vicini, la mia famiglia. Voglio ringraziare Dio di avermi dato la possibilità di ridarmi la vita. Voglio dedicare il mio tempo, il mio cuore e risorse economiche a fare del bene”.  Lavorerà per la sua Onlus che per lui non è un capricci, forse la sua vita è davvero cambiata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.