Benedetta Rossi, Natale con i ladri in casa ma sa già chi è stato

Benedetta Rossi e suo marito Marco hanno vissuto davvero un brutto momento, un’anti-vigilia con una brutta sorpresa. Tornando a casa dopo una bella serata con i parenti hanno scoperto che erano entrati i ladri nella loro casa. Erano andati a cena a casa a casa delle zie della food blogger e al loro ritorno l’amara scoperta. Un brutto spavento per Benedetta Rossi che su Instagram ha mostrato il suo sfogo ma anche la consapevolezza che è sbagliato postare tutto sui social. La Rossi infatti sa già chi sono i ladri, i carabinieri sanno già tutto, evidentemente si tratta di qualcuno che la coppia conosce. Un Natale rovinato per lei che spaventata ha raccontato tutto. “Ci hanno proprio rovinato una bellissima serata” ha confidato Benedetta spiegando ogni cosa.

BRUTTO NATALE PER BENEDETTA ROSSI CON I LADRI IN CASA

“Sono brutte cose queste, e visto che noi con voi condividiamo tutto, condividiamo anche le disavventure. Chi ci è entrato in casa ci segue sicuramente su Instagram, molto probabilmente hanno deciso di entrare dopo aver visto la nostra Instagram Story perché ho caricato il video in cui dicevo che sarei andata a casa di zia a cena, e dopo cinque minuti ci sono entrati in casa. Vorrà dire che d’ora in poi le Stories le metterò in differita, non più in diretta come mio solito”. Benedetta e Marco hanno un cane, l’avevano lasciato a casa da solo che dormiva, sono sicuri che il ladro lo conosceva bene.

“Quando è entrato in casa, il cane non lo ha affatto spaventato. Vuol dire che il ladro già sapeva che avessimo Nuvola, e che probabilmente lo conosce. Per fortuna il nostro cane non ha reagito. Lo avevamo lasciato a casa da solo a dormire”. Hanno aggiunto che i carabinieri sanno tutto e che loro hanno le telecamere di sicurezza in casa, quindi il ladro o i ladri non la faranno franca ma il dispiacere resta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.