Harry e Meghan nuovi colpi di scena: marchio bloccato, oggetti rimossi dalla Royal Collection

L’addio di Harry e Meghan alla famiglia reale non poteva non portare degli strascichi. E se da un lato la Markle e suo marito cercano pace e serenità in Canada, dall’altro a Londra si continua a metabolizzare questa situazione. Nelle ultime ore in particolare si è molto parlato del marchio “Sussex Royal” che sarebbe stato messo su molti oggetti venduti in occasione del matrimonio di Harry e Meghan e anche dopo. Un marchio che, pare sia stato bloccato al momento. Lo riferiscono i media britannici. Inoltre oggi sul DailyMail on line si lecce anche che gli oggetti con il marchio dei duchi del Sussex, sarebbero stati rimossi dal sito della Royal Collection. Un gesto molto forte che fa capire che clima si possa respirare a Londra.

HARRY E MEGHAN ULTIME NOTIZIE: COSA STA SUCCEDENDO TRA LONDRA E IL CANADA

Il sito di cui parla il DailyMail è il royalcollectionshop.co.uk. I giornalisti che seguono questa inchiesta hanno fatto notare che fino a qualche giorno fa era ancora possibile comprare un oggetto venduto in occasione del matrimonio di Harry e Meghan ( maggio 2018) ma che al momento, tutti gli oggetti in questione sono spariti dal sito. E non si tratterebbe di una coincidenza.

Stando a quanto si legge sul DailyMail qualche mese fa, Harry e Meghan fecero registrare il marchio, forse proprio in ottica della loro nuova indipendenza dalla Famiglia Reale. E questa sarebbe una prima conseguenza per il loro gesto.

C’è da dire però che i responsabili della Royal Collection fanno sapere che gli oggetti non si troverebbero più semplicemente perchè sono stati venduti e quindi non sono più disponibili on line. Quale sarà la verità?

A proposito del marchio erano circolate delle voci, nelle ultime ore, secondo le quali la Regina Elisabetta ne avrebbe vietato l’utilizzo. Insomma si scriveranno ancora pagine intorno alle vicende di Harry e Meghan anche se sono fuggiti in Canada, fanno ancora molto parlare e questa volta non solo a Londra ma in tutto il mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.