Belen consiglia a tutti la vitamina C ma Bressanini si arrabbia, non si postano queste cose


Tra le storie Instagram Belen Rodriguez ha commesso la leggerezza di postare un audio che invita al consumo di vitamina C, niente di grave, la vitamina C nelle dosi giuste fa bene, ma il periodo è drammatico, siamo in piena emergenza sanitaria (foto). La reazione per molti è stata quella di ordinare subito in farmacia i prodotti con vitamina C, per altri di gridare alla bufala contro Belen. “La somministrazione di Vitamina C è fondamentale  e sta favorendo la guarigione…” chi ha realizzato l’audio parla di certezze e di chi è stato contagiato dal coronavirus, aggiungendo che la stessa sia utile anche a scopo preventivo. Una buona azione della showgirl argentina, un atto di generosità verso i suoi follower, ma una vera leggerezza, si è trasformato in accuse nei suoi confronti, le accuse del professor Bressanini. Una leggerezza imperdonabile per lui da parte della Rodriguez. Si tratta di un audio diventato virale e che sta facendo schizzare le vendite di vitamina C. Il professore smentisce quell’audio postato anche da Belen ma non è l’unico.

BRESSANINI FURIOSO CONTRO BELEN E GLI INTEGRATORI DI VITAMINA C

“Smentisco nella maniera più assoluta. Nessuna vitamina C, nessuna terapia con integratori. In questo momento non esiste una profilassi efficace per il coronavirus” ha chiarito Andrea Gori, direttore Malattie infettive del Policlinico di Milano all’Adnkronos. Bressanini che è professore universitario e divulgatore scientifico ha aggiunto attaccando Belen: “Da grandi poteri derivano grandi responsabilità. Se hai milioni di persone che ti seguono non ti devi permettere di postare ad minchiam su vitamina C e altre cose false in questo momento”.

TUTTI A CENA A CASA DI BELEN

La vitamina C magari non fa male e in dose giuste in genere aiuta ma in questo periodo si potrebbe generare nelle persone la convinzione che basta assumerla per sentirsi protetti, immuni e non è assolutamente così.

Leggi altri articoli di News dal mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close