Clio Zammatteo lascia New York: paura della grande città, in lacrime sui social racconta cosa sta succedendo

Non è davvero semplice comprendere quello che sta succedendo in queste ore in città come New York, dove il coronavirus continua a diffondersi. Clio Zammatteo però ci dà una visione diversa, da italiana all’estero, di quello che succede. Lei che sa bene quello che accade in Italia, è rimasta abbastanza scioccata da quello che ha visto nelle ultime ore. La gente preoccupata invece che andare ai supermercati per comprare generi alimentari si è affollata davanti ai negozi di armi. Lo racconta in lacrime Clio, famosa in tutto il mondo come Clio Makeup. Lei che è incinta e ha una bambina molto piccola ha avuto paura. E non nasconde le lacrime mentre sui social spiega quello che sta succedendo.

CLIO ZAMMATTEO SUI SOCIAL IN LACRIME LASCIA NEW YORK

Abbiamo lasciato New York – ha spiegato con la voce rotta – non era più da considerarsi una città sicura per noi, soprattutto nelle mie condizioni. Quando abbiamo visto che la gente fa la fila fuori dai negozi di armi anziché ai supermercati per comprare carta igienica, quando inizia a pensare al livello di povertà che c’è qui, quando abbiamo capito che il popolo americano non è per niente uguale al popolo italiano – che canta dai balconi -, abbiamo iniziato ad aver paura della reazione della gente più che del virus“. “Non so cosa accadrà con il parto imminente: qua non ho neanche il dottore. E’ tutto un po’ così. Però almeno mi sento sicura e la famiglia viene prima di tutto. Adesso cercheremo di capire come gestire la situazione, visto il parto imminente. Come si dice in Italia: andrà tutto bene Monitoreremo tutto. Non aveva senso aspettare che succedesse l’impossibile e abbiamo deciso di agire. Senza la macchina, con la bambina in arrivo, con gli ospedali pieni, con la gente che spara...” ha concluso Clio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.