Il principe Carlo d’Inghilterra positivo al Coronavirus, paura per la royal family


Anche il principe Carlo è risultato positivo al Coronavirus, il primogenito della regina Elisabetta era stato sottoposto al tampone dopo avere accusato i sintomi della malattia che ormai conosciamo bene. Carlo d’Inghilterra si trovava in isolamento già da giorni, in Scozia, ed è la stessa casa reale britannica a dare notizia del risultato del tampone attraverso il proprio portavoce. Le condizioni di salute del principe Carlo al momento non preoccupano, sembra che i sintomi che riferisce siano lievi e che per il resto sia n buona salute. Il portavoce della royal family ha aggiunto che anche la moglie Camilla Parker Bowles si è sottoposta al tampone e che lei è risultata negativa.

CARLO D’INGHILTERRA CONTAGIATO DAL CORONAVIRUS 

Il padre di Harry e William era già in isolamento volontario nella residenza a Balmoral, nel castello in Scozia, da qualche giorno, dopo che la paura per il contagio da Coronavirus si era diffusa anche in Gran Bretagna. E’ sempre il portavoce ad avere aggiunto che per il momento non è possibile accertare da chi il principe possa essere stato contagiato.

72 anni per l’erede al trono che adesso dovrà ovviamente prendere tutte le precauzioni del caso, seguire le regole per evitare di contagiare altre persone, prima tra tutte la sua seconda moglie. Il principe del Galles diventa così il secondo reale europeo contagiato, ricordiamo che anche Alberto di Monaco è stato contagiato. La regina Elisabetta intanto resta in isolamento nel castello di Windsor. 

Il Coronavirus ci ha reso tutti uguali, non c’è distinzione di nessun tipo, lo ricordano in questi giorni i tanti personaggi famosi che come tutti sono a casa in quarantena. Anche William e Kate Middleton ovviamente restano a casa con i loro figli, hanno annullato tutti gli impegni.

Leggi altri articoli di News dal mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close