Alessandro Matri saluta il calcio e si ritira, felice con Federica Nargi e le bimbe (Foto)


Alessandro Matri appende le scarpette al chiodo, è arrivato il suo addio al calcio, a meno che non arrivi una vera svolta è pronto a fare il papà a tempo pieno, felice per la famiglia che ha creato con la bellissima Federica Nargi (foto). A 35 anni il calciatore sente di avere realizzato i suoi sogni, di certo gli mancherà la vita da calciatore ma a Sky ha raccontato che non trova più stimoli per giocare. Dopo avere rescisso il contratto con il Brescia ha deciso di smettere. Ha giocato nel Milan e nella Juve, ben 430 presenze, 114 gol ma adesso dice addio. Non credeva che avrebbe avuto una carriera così importante sul campo e invece dopo tre scudetti non può lamentarsi. “Adesso però smetto” ha perso questa decisione dopo avere visto come sono andati i primi sei mesi al Brescia. Proprio perché forte di tutto ciò che ha costruito sente di potere dire basta: “Non avevo più voglia di essere sopportato”.

ALESSANDRO MATRI SPIEGA PERCHE’ LASCIA IL CALCIO

“Non fa parte del mio carattere restare in una piazza dove non posso dare ciò che serve. Dopo che sono rimasto svincolato di richieste ne sono arrivate poche e non ero convinto di nessuna di queste. Ho preferito evitare figuracce. Mi mancherà la vita da calciatore, ma solo un’occasione importante poteva farmi ripartire” ha confidato.

In quarantena ha vissuto tutta la bellezza e le difficoltà di restare sempre in casa con due bimbe piccole. E’ diventato un papà capellone, sempre sorridente e alla fine la sua quarantena con Federica Nargi è stata dolcissima. Anche lei gli è sempre accanto, lo sostiene in ogni scelta, un papà e un compagno meraviglioso, come ha più volte sottolineato nelle sue romantiche dediche sui social. Dice addio al calcio ma resterà la sua passione e chissà cosa ci sarà nel suo futuro, ha solo 35 anni.

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close