Guerra tra Corona e Parpiglia e Fabrizio mostra un video di Gabriele in lacrime


E’ guerra a colpi di storie Instagram tra Fabrizio Corona e Gabriele Parpiglia che per i meno attenti erano ancora ottimi amici. Invece già da un po’ avevano litigato ma senza dare alcuna spiegazione, poi nelle ultime ore l’ex re dei paparazzi ha vuotato il sacco ma solo dopo le parole di Parpiglia. Ieri il giornalista ha accusato qualcuno di stalking, non ha fatto nomi, oggi Corona ha fatto un passo avanti e ha rivelato che il suo ex amico si riferiva a lui. Dagospia non perde l’occasione e fa un bel riassunto di tutto iniziando dal più classico dei “C’eravamo tanto amati”. Non sapremo mai chi ha torto o ragione ma sembra che la guerra sia solo all’inizio, Fabrizio promette il seguito, intanto Parpiglia ride dicendo che è una bella giornata. Cosa è successo tra i due ex amici, perché si parla addirittura di stalking? Interviene un avvocato che spiega cos’è il reato di stalking, un reato grave, un’accusa che il diretto interessato ritiene davvero assurda. Con tutta calma Fabrizio Corona spiega chi è secondo lui l’ex amico, si parla di odio, di persone false e sole.

UNA ROTTURA DEFINITIVA TRA CORONA E PARPIGLIA MA FINIRA’ QUI?

“A chi mi chiede di lui dico la verità, è uno che odio più di tutti, è il mio nemico numero uno, mi ha fatto tantissimo male durante la mia ultima carcerazione. Mia mamma sa perché, Carlos lo sa, la prima persona a cui l’ho raccontato è Massimo Giletti a cui ho fatto leggere anche di documenti avendo con lui un rapporto di stima ed amicizia – è solo una piccola parte del racconto di Corona – Commentare notizie o post è stalking? Non c’è nessun motivo per fare una denuncia di stalking, faccio queste stories perché mi tocca quando uno mi minaccia su ciò che è stato il mio passato turbolento, posso fare il duro ma la sofferenza della galera, che definisco ingiusta, me la porto dietro”.

Il peggio deve ancora arrivare ed è ancora Corona a dire la sua contro Parpiglia: “Nella diretta ieri diceva ‘pensa che sto zitto, lo manderò in galera, lo denuncerò per stalking’, allora mi costringi a fare quello che non ho voluto fare finora. Avevo una remora nello scrivere tre lettere, una all’amministratore delegato di Mondadori e altre due che non sto a citare ma che oggi farò. Non sto violando nulla, scriverò quello che mi è successo rispetto ai miei rapporti lavorativi e puoi dire ai tuoi follower che sono io lo stalker”. 

Corona scende poi sul personale, prosegue con un video di Parpiglia in lacrime, conclude sperando di non incontrarlo mai più e che tutti lo conoscano per la persona che pensa sia. Finirà così? 

Leggi altri articoli di News dal mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close