La casetta nel bosco di Antonella Clerici è finita ed è il suo angolo pieno di ricordi (Foto)

Dalla sua casa nel bosco Antonella Clerici mostra un altro indizio ma in realtà è solo un modo per dire che i lavori proseguono, che lo studio prende forma e che manca sempre meno alla prima puntata di E’ sempre mezzogiorno. Sono foto che Antonella Clerici posta sul suo profilo social ma ci sono anche le storie che raccontano delle sue giornate e dei posti del cuore. Dettagli che arrivano dalla sua casa nel bosco e poi c’è la casetta in legno, la casa dentro il bosco. Alessandro Cattelan commenta che la sua casetta nel bosco è un camerino. E’ infatti piena di ricordi, di foto della conduttrice, di momenti di spettacolo e di cucina, magliette che riportano le sue frasi più divertenti, errori indimenticabili della conduttrice Rai. Sono cose che abbiamo visto anche nei suoi ristoranti Casa Clerici.

ANTONELLA CLERICI MOSTRA LA SUA CASETTA IN LEGNO PIENA DI RICORDI

Quando mostrò la base per la casa di legno pensavamo fosse un desiderio di sua figlia Maelle, invece è un altro dei suoi angoli preferiti, forse sarà uno dei posti che vedremo anche nelle puntate di E’ sempre mezzogiorno. Tante anticipazioni sul nuovo programma della Clerici ma sempre troppo poche.

Il 28 settembre è la data definitiva, sarà il giorno tanto atteso del ritorno della conduttrice in tv. Intanto, Antonella si sposta da Arquata Scrivia a Milano, dalla casa nel bosco agli studi televisivi per organizzare tutto al meglio. Gli scatti dallo studio, dalla sala riunioni, poi i dettagli dal suo bellissimo bosco.

Tra le sue foto anche quella di Vittorio Garrone con suo figlio in montagna a cercare funghi. Una vita speciale, quella che desiderava mentre si prepara a tornare davanti alle telecamere. Un pezzo di scena e tutto l’entusiasmo possibile, il conto alla rovescia è iniziato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.