E’ morto il papà di Francesco Totti: aveva contratto il covid 19

Da due settimane Francesco Totti latita sui social e non è molto attivo come accade di solito. Il motivo purtroppo è legato a quanto successo negli ultimi giorni: le condizioni di salute del suo papà si sono aggravate e oggi è arrivata purtroppo la notizia più tragica. Il papà di Francesco Totti è morto, aveva contratto il covid 19. Da quanto si apprende “Lo Sceriffo”, come lo avevano ribattezzato in famiglia, era ricoverato allo Spallanzani dopo aver contratto il coronavirus. Lo scorso maggio aveva compiuto 76 anni. Pare avesse avuto altri problemi di salute, qualche anno fa infatti aveva avuto un infarto.

Pochissime le informazioni sulla morte di papà Enzo. Poche le notizie che trapelano in queste ore. Grande è invece il dolore di tutta la famiglia di Francesco Totti, della sua mamma Fiorella e del suo caro fratello Riccardo. Il papà di Totti era sempre stato al suo fianco in giro per l’Italia, fino a quando la salute glielo aveva permesso. Purtroppo qualche settimana fa avrebbe poi contratto il coronavirus e non ce l’avrebbe fatta.

ADDIO AL PAPA’ DI FRANCESCO TOTTI: E’ MORTO A CAUSA DEL COVID 19

In questo momento sono ricoverati allo Spallanzani di Roma 185 pazienti positivi al tampone per la ricerca di Sars-CoV-2. 22 pazienti necessitano di terapia intensiva, mentre quelli dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono, a questa mattina, 838. E’ quanto emerge dal bollettino di oggi dell’istituto romano.

Tutto quello che mi hai insegnato lo sto trasmettendo ai miei figli, i tuoi nipoti. Grazie di tutto papà mio, anzi sceriffo scriveva in occasione dell’ultima festa del papà l’ex campione della Roma sui social.

Tanti i messaggi arrivati sui social in questi minuti per l’ex capitano della Roma e per tutta la sua famiglia. Ci uniamo anche noi ai messaggi di condoglianze per Francesco, la sua mamma, suo fratello e ovviamente anche Ilary e i figli del calciatore che stanno vivendo sicuramente un grandissimo dolore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.