Gerry Scotti ricoverato in terapia intensiva: continua la sua battaglia contro il covid 19

Nella tarda serata di ieri, su TPI abbiamo letto le notizia del peggioramento delle condizioni di salute di Gerry Scotti che il 26 ottobre 2020 aveva annunciato di aver preso il coronavirus. Qualche giorno dopo Gerry aveva chiamato in radio i suoi amici Linus e Nicola Savino, rassicurandoli sulle sue condizioni di salute. Era molto provato ma raccontava della sua quarantena calinga. A quanto pare però, stando a quello che riferisce TPI, con il passare dei giorni la situazione si è aggravata tanto che per Scotti, sarebbe stato necessario il ricovero in terapia intensiva. Il conduttore di Canale 5 sarebbe stato ricoverato in ospedale, nel reparto di terapia intensiva, per diversi giorni, forse 5, per poi passare, sempre secondo quanto si legge su TPI in un altro reparto, dopo che le sue condizioni erano invece migliorate. Al momento Gerry Scotti si troverebbe ancora in ospedale.

Dopo che la notizia si è diffusa ieri sera, non è arrivata nessuna smentita da parte della famiglia di Gerry. Nessun commento neppure da parte del conduttore che probabilmente ha ben altro a cui pensare.

GERRY SCOTTI RICOVERATO IN OSPEDALE: LE ULTIME NOTIZIE

A non facilitare il suo percorso di guarigione potrebbe esser stato anche il suo peso. Come sappiamo infatti, questo maledetto covid 19 colpisce i polmoni e soprattutto nelle persone sovrappeso, può essere ancora più subdolo.

A Gerry Scotti mandiamo ovviamente il nostro più grande abbraccio con la speranza di poterlo vedere presto di nuovo sul piccolo schermo, che è poi la sua casa. In questo momento, a dirla tutta, Gerry continua a farci compagnia con le puntate di Caduta Libera già registrate diversi giorni fa e con le puntate di Tu si que vales registrate in estate, quando si era rotto la gamba!

Forza Gerry vogliamo ritrovarti con il tuo sorriso su Canale 5 il prima possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.