Thomas Markle si schiera contro Meghan ed Harry: i britannici non sono razzisti

Se qualcuno si aspettava che Meghan trovasse l’appoggio dei suoi familiari, bhè si sbagliava. Tutta l’America si è schierata dalla parte di Meghan Markle e del principe Harry dopo l’intervista da Oprah, persino il presidente Biden. Ma non Thomas Markle che ha deciso ancora una volta di usare i mezzi di comunicazione per andare contro sua figlia. Lo ha fatto poche ore fa in una intervista nella quale ha preso le distanze dalle affermazioni di sua figlia e di Harry dicendosi convinto del fatto che il popolo britannico non sia razzista e che la famiglia reale non può esserlo. E ha lanciato anche una frecciatina a Harry, ricordando una delle sue bravate. Tornando indietro nel tempo infatti, ha ricordato al mondo intero di quella volta in cui Harry si era travestito da Hitler.

Intervenuto in diretta nel programma Good Morning Britain, il padre di Meghan Markle ha avuto molto da dire dopo l’intervista che sua figlia e Harry hanno concesso a Oprah. Non dimentichiamo però che i rapporti tra i due sono praticamente inesistenti da anni e che Meghan non ha voluto neppure che suo padre presenziasse al matrimonio. Forse nella prossima intervista la Markle si toglierà qualche sassolino dalla scarpa anche sulla sua di famiglia, oltre che su quella reale.

Nel frattempo dagli Usa continuano ad arrivare commenti a quanto detto da Harry e Meghan con una specifica importate: non è mai stato detto che a parlare del colore della pelle del piccolo Archie fossero stati la regina o Filippo. E allora chi è stato?

Thomas Markle contro Meghan ed Harry: non c’è razzismo per Archie

Il padre di Meghan Markle ha confermato di non credere alle cose dette da sua figlia o meglio, non crede che quella famosa conversazione vedesse protagoniste delle persone che volevano fare discriminazione sul colore della pelle di Archie. “Era solo una stupida domanda” ha detto Thomas commentando una delle cose dette da Meghan e Harry che ha destato più scalpore dopo l’intervista con Oprah.

Il padre di Meghan ha poi lanciato anche un appello a sua figlia, sottolineando che tra loro può ancora esistere un rapporto. Certo ha usato una espressione che di certo non porterà la Markle a spalancare le braccia verso di lui. Commentando infatti il passato e gli errori commessi da lui come padre ha detto: “Tutti commettiamo errori, ma non ho mai giocato a biliardo nudo o vestito come Hitler come faceva Harry”.

Thomas ha anche raccontato di una delle telefonate, tra le ultime, che c’è stata tra lui e Harry, dicendo di aver riattaccato il telefono in faccia al principe visto che lui era in un letto di ospedale per un intervento al cuore e si aspettava di ricevere forse parole diverse dal nipote della Regina.

Il padre di Meghan ha comunque chiuso questa sua intervista con un appello lanciato verso l’ex duchessa: “Vorrei ripetere. Mi dispiace per quello che ho fatto. Quello che è successo è accaduto due anni fa. Ma ho provato a farmi perdonare. Ora sono a sole 70 miglia di distanza. Non ho mai smesso di amarla. Non sono d’accordo con tutte le cose che fanno i miei figli. Ma li amerò sempre. E certamente amo Meghan.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.