Il racconto di Franco Bechis, la madre morta di covid: il medico non voleva vaccinarla

E’ un racconto molto forte quello che il direttore de Il Tempo decide di fare a pochi giorni dalla morte di sua madre. Un racconto che è lo specchio di quello che succede purtroppo, ancora nel nostro paese ( e non solo). La mamma del direttore infatti, è morta a causa del covid 19. Non si era vaccinata. Forse lei avrebbe anche voluto farlo, certamente avrebbero voluto farla vaccinare i suoi figli ma chi si è opposto da sempre è stato il medico curante che ha deciso di non farglielo fare. Il racconto arriva direttamente da Bechis che a La Stampa, spiega quanto successo, anche se lui non era sempre presente a tutti gli eventi, vivendo a Roma e non a Torino.

Il racconto di Franco Bechis dopo la morte della mamma per covid 19

Il direttore del noto giornale, ha deciso di esporsi in prima persona, dopo aver avviato una procedura legale. Ha infatti presentato un esposto insieme alla sua famiglia contro il medico che aveva in cura sua madre. E spiega: “Le aveva scombinato da tempo la vita non consentendo che mangiasse più niente, mettendole in testa che aveva milioni di allergie che per tutta la vita non aveva mai avuto…“.

E poi: “noi ci ridevamo sopra e le dicevamo che era un santone poi le ha detto che sarebbe morta se avesse fatto il vaccino e invece mia madre è morta di Covid. Purtroppo non sono testimone diretto dei fatti perché vivo a Roma ho solo i racconti di mia madre e delle mie sorelle che stanno a Torino.”

Bechis e i suoi familiari si sono quindi rivolti ad altri medici e dopo aver convinto la mamma che era arrivato il momento di fare il vaccino e che non avrebbe rischiato nulla, con tutto il materiale si sono presentati dal medico. Il racconto si conclude così: “A quel punto mia sorella ha accompagnato mamma dal medico e gli ha riportato tutti i pareri che aveva raccolto. Bene lui, ma l’ho saputo da poco, l’ha guardata negli occhi e le ha detto tu vuoi uccidere tua madre.” A uccidere la mamma del giornalista è stato però il covid 19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.