Chiara Ferragni chiede aiuto per sua figlia, i livelli di ossigeno non tornano regolari

vittoria ferragni

Vittoria sta meglio, la figlia di Chiara Ferragni e Fedez è ancora ricoverata in ospedale ma non tutte le notizie sono ottime. La Ferragni è molto preoccupata nonostante la sua piccolina abbia fatto dei progressi dopo il ricovero. Vitto ha contratto un virus che purtroppo sembra molto diffuso in questo periodo tra i bambini più piccoli, pericoloso soprattutto per i neonati. Chiara Ferragni su Instagram chiede aiuto ai suoi follower, non chiede solo positività ma come ha già fatto altre volte chiede esperienze. Tra le sue stories la domanda ai genitori che hanno avuto esperienze come la sua, con un bimbo di età inferiore a un anno che abbia contratto il virus rsv. Sua figlia sta molto meglio ma il respiro non è ancora tornato al 100%. La Ferragni chiede esperienze e non altre domande, è preoccupata e vorrebbe che qualcuno le dicesse che tutto andrà bene e che presto passerà tutto. E’ una mamma come tutte e la paura per la sua bimba di sette mesi è del tutto comprensibile.

Vittoria Lucia Ferragni è ancora in ospedale

La figlia di Fedez e Chiara Ferragni non è ancora tornata a casa, sembrava un problema banale, anche il suo fratellino Leo ha lo stesso virus ma lui è più grande e più forte. Fedez ieri ha avvisato i genitori di bimbi piccoli di fare attenzione perché sembra che gli ospedali siano pieni di bambini molto piccoli con problematiche legate a questo virus. Il rapper ha parlato di epidemia.

Ad alternare i follower sono entrambi, si alternano nel dare notizie sui social, lo fanno appena hanno una novità ma questa volta la situazione pur se in netto miglioramento li preoccupa. Ieri sera il messaggio di Chiara: “Ragazzi, qualcuno di voi ha avuto esperienze di virus su bimbi con meno di un anno? Vitto sta molto molto meglio ma il suo respiro ancora non è tornato al 100%”. Poi poco fa un altro post di aggiornamento dell’influencer: “Vitto migliora sempre di più ma i suoi livelli di ossigeno non sono ancora tornati regolari. Mandateci positività in modo che possiamo finalmente lasciare l’ospedale e tornare a casa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.