Julia Roberts salvata da George Clooney e sua moglie

E' Julia Roberts a raccontare come e quando George Clooney l'ha salvata da un periodo buio
Julia Roberts Clooney

E’ una rivelazione importante che Julia Roberts ha fatto tirando in ballo George Clooney e la sua famiglia. Sono due colossi del cinema americano, sono due divi di Hollywood ma soprattutto sono due persone, due colleghi che in un momento di difficoltà hanno fatto di tutto per l’altro. Ed è George Clooney che nel momento del bisogno ha teso una mano a Julia Roberts, lo racconta lei un’intervista. La splendida attrice era sullo stesso set di Clooney, si trovavano in Australia ma lei era sola, Clooney accompagnato dalla sua famiglia, la moglie Amal Alamuddin e i figli. A causa di un picco pandemico sono rimasti bloccati, isolati, era l’inizio del 2022, Julia Roberts l’ha raccontato al New York Times svelando che era la prima volta che viveva una condizione del genere, lontana dalla sua famiglia per così tanto tempo, costretta in quella situazione, stava sprofondando nell’agitazione.

Il legame tra George Clooney e Julia Roberts

E’ lui che l’ha supportata e con lui la famiglia, Amal e i bambini. La Roberts per i gemelli era diventata una zia. I due attori erano sul set di Ticket to paradise ma dopo poche settimane di riprese sono rimasti bloccati in Australia, non potevano tornare a casa, immediate le restrizioni a causa del covid, non basta essere personaggi famosi, divi, per loro valevano le stesse regole.

E’ arrivato lo sconforto, sono arrivati i momenti bui ma grazie a George Clooney la disperazione non ha vinto. “I Clooney mi hanno salvata dalla completa solitudine e dalla disperazione. Eravamo in una bolla, non sono mai stata lontana così tanto dalla mia famiglia. Penso di non aver passato mai tanto tempo da sola da quando avevo venticinque anni”.

Racconta: “Intorno all’undicesimo giorno, George ha cominciato a dare i numeri, si è affacciato e mi ha detto: “È per questo che hanno inventato l’alcool.” E io ho detto: “O i biscotti al cioccolato!”. Lo stesso raccontato confermato dall’attore che ha aggiunto: “La casa di Julia era poco più giù di quella in cui stavamo io, Amal e i bambini. Uscivo di mattina presto e facevo: “Caa-caa”, Julia usciva e faceva: “Caa-caa”. E poi le portavamo una tazza di caffé. I miei figli la chiamavano zia JuJu”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.