A quattro anni dal suicidio di Anthony Bourdain spuntano i messaggi di Asia Argento

Sconvolgono i messaggi che Asia Argento sembra avere inviato all’ex compagno Anthony Bourdain prima del suicidio
asia argento messaggi Anthony

E’ una biografia non autorizzata che rivela quelli che sarebbero i messaggi che Asia Argento avrebbe inviato al compagno, Anthony Bourdain, prima del suicidio. Sono sms che raccontano le ultime ore dello chef ma leggerli non può che sconvolgere, soprattutto Asia Argento, anche perché sono ormai passati quattro anni. Per lungo tempo abbiamo visto la sofferenza dell’attrice e regista, Asia ha parlato più volte del suo dolore, del rimorso ma non di certo di questi messaggi che non fanno altro, se sono reali, che procurare altra sofferenza. Lo chef si è tolto la vita l’8 giugno del 2018, era in Francia, impegnato con il suo lavoro, stava girando la serie Cucine segrete per la CNN, niente faceva presagire il suo gesto. Il prossimo 11 ottobre esce la biografia dal titolo Down and Out in Paradise: The Life of Anthony Bourdain, scritta dal giornalista Charles Leerhsen ma si conoscono già alcuni dei messaggi che rivela.

Lo scambio di messaggi tra Asia Argento ed Anthony Bourdain prima del suicidio

E’ il New York Times a pubblicare un’anticipazione del libro ed è già polemica. Sembra che negli ultimi messaggi lui abbia chiesto ad Asia: “C’è qualcosa che posso fare?” e lei avrebbe risposto: “Smettila di rompermi le p***e”.

E’ il fratello dello chef a parlare di “fiction diffamatoria”, a smentire tutto, perché nella biografia si racconta di tutto. Fatti sbagliati o inventati ma sembra che Leerhsen abbia avuto accesso al computer e al telefono di Bourdain. Nel libro ci sono messaggi, mail e anche la cronologia del browser e sembra che Anthony abbia cercato su Internet “centinaia di volte” il nome di Asia Argento, questo quando lei aveva deciso di non parlare più con lui. Pochi giorni prima del tragico gesto l’attrice era stata fotografata in compagnia di un altro uomo, erano a Roma, stavano ballando. Bene. Non sono geloso. Non sei una mia proprietà. Sei libera. Come ho detto. Come ho promesso… Ma sei stata sconsiderata con il mio cuore. Con la mia vita” avrebbe scritto lui. Se è tutto vero la biografia provocherà altro dolore.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.