Il principe Harry ammette: “Ho fatto uso di cocaina”

Nuove rivelazioni scottanti nel libro di Harry che uscirà il 10 gennaio: parla della droga
harry libro

Continuano a trapelare le anticipazioni del libro Spare, l’autobiografia del principe Harry. Il 10 gennaio il libro sarà in tutte le librerie e cresce l’attesa per leggere e scoprire quella che è la verità di Harry, raccontata in un libro che, ancora prima i uscire, sta già mettendo in difficoltà la famiglia reale. Ieri le prime anticipazioni lanciate dal Guardian. Il giornale ha parlato di uno stralcio del libro. Un momento in cui Harry ha raccontato di uno scontro fisico con suo fratello William. Ci sarebbe stata una forte discussione nel 2019, a causa di alcune cose che William aveva detto su Meghan. E in quell’occasione, William, a detta di Harry, lo avrebbe strattonato e spinto a terra, per poi chiedergli di non raccontare nulla alla Markle. Oggi invece, è un’altra anticipazione a far molto discutere. Il principe Harry nel suo libro racconta di quando, ancora minorenne, fece uso di droga. Non è la prima volta che si parla di sostanze stupefacenti ma è la prima volta che Harry conferma di averne fatto uso e approfondisce di dettagli.

Harry rivela di aver fatto uso di droga

Il principe Harry ammette per la prima volta di aver fatto uso di cocaina quando aveva 17 anni nella sua autobiografia dal titolo “Spare – Il minore”.

Questa volta le indiscrezioni arrivano da Sky News. “Certo che in quel periodo prendevo cocaina – si legge nel libro -. A casa di qualcuno, durante un fine settimana di caccia, mi è stata offerta una striscia, e da allora ne ho consumata ancora un po‘”. E il duca di Sussex aggiunge: “Non è stato molto divertente, e non mi ha fatto sentire particolarmente felice come sembrava succedere ad altri, ma mi ha fatto sentire diverso, e quello era il mio obiettivo principale”. In passato Harry aveva già raccontato di essersi dato ad alcol e droghe (senza meglio specificare) per dimenticare il dolore dovuto alla scomparsa di sua madre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.