Come personalizzare la propria auto: gioie e dolori del mondo dei motori

Custom, custom, custom!

Sembra essere questa la parola chiave più di moda nel mondo degli appassionati di motori. Ma cosa vuol dire esattamente? E perché è uno dei trend più popolari dell’ultimo periodo?

Customizzare” (termine italianizzato da quello di partenza inglese customise) vuol dire personalizzare il proprio veicolo. Ma non è certo tutto qui! Infatti, è interessante capire come si è evoluto il mondo della personalizzazione, mai statico, ma sempre in continua evoluzione. Ad esempio, oggi è possibile customizzare anche le moto (pratica, fino a pochi anni fa, piuttosto rara). 

E non è tutto permesso negli allestimenti che si vorrebbero adoperare. L’articolo di Pirelli, dedicato appunto alle auto custom, fornisce una panoramica piuttosto completa, esponendo tutte le sue restrizioni e potenzialità. Volete saperne di più sulle auto custom e su come personalizzare la vostra auto? Sicuramente una prima cosa da conoscere è quali sono le parti del veicolo che possono prevedere degli allestimenti personalizzati, così da districarsi nella complessa scelta.

Ecco quindi la nostra Top 5 per chi si addentra per la prima volta in questo fantasioso e coloratissimo mondo!

  1. L’esterno: il vestito della nostra auto

Se l’abito non fa il monaco, è pur tanto vero che un’auto customizzata si riconosce subito dal suo aspetto esteriore.

Paraurti e alettoni, come componenti aggiuntivi, e wrapping e aerografia, come interventi meno tangibili, sono solo le basi della personalizzazione di un veicolo.

  1. Gli interni: l’anima del bolide

Vi piacerebbe stare in una casa anonima, dove non avete neanche un quadro vostro? Dove non c’è neanche una vostra fotografia e dove i colori delle tende e del divano non vi soddisfano? “Arredare” la propria auto è una pratica comunissima nella customizzazione: dal volante ai sedili, dal cambio ai vari pomelli, tutto può essere colorato, sostituito… personalizzato!

  1. Le luci: una scintilla di passione

Basta con le macchine che non trasmettono vitalità, che non hanno carattere e che non esprimono il loro potenziale. I led saranno degli ottimi alleati nell’allestire delle strisce di luce che faranno rinvigorire qualunque modello di auto: dai fari agli sportelli, è possibile inserire file di led come meglio credete.

  1. Pneumatici e cerchioni: scarpe all’ultima moda

Sono una delle parti fondamentali nell’estetica e nelle prestazioni di un’auto. Possono essere terreno di grandi personalizzazioni: gomme colorate, cerchioni con design accattivanti o perché no dipinti di vari colori. Proprio per questi ultimi, è possibile verniciarli anche con il fai-da-te!

  1. Il motore: cuore pulsante

Ultimo e più importante elemento da analizzare è il motore con le sue personalizzazioni. Chi ama sfrecciare su quattro ruote e vuole donare una personalità al proprio “giocattolo” sicuramente vorrà intervenire anche sulla parte meccanica. Ma attenzione: non è una cosa così delicata, per questo vi consigliamo caldamente di rivolgervi a un’autofficina che effettui operazioni di tuning con dei professionisti!

Terminiamo con un nostro parere personale: la personalizzazione dell’auto è uno dei modi più originali per i patiti di auto che vogliono dare libero sfogo alla loro creatività!

Non di rado, è un processo che viene attuato anche dai collezionisti, dagli amanti di vecchi modelli che donano loro una nuova vita grazie a un restyling completo e, soprattutto, tailor-made. Anche quest’altro termine inglese sembra essere uno dei principi cardine del mondo dell’automotive: letteralmente “cucito su misura”, l’espressione si riferisce a tutte quelle attività che rendono unico e totalmente “proprio” il veicolo che si sta customizzando.

Quindi: custom, tuning, tailor-made; sono questi i termini che dovete imparare a memoria per dare alla vostra auto (o moto) una vita davvero super!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.