Kasia Smutniak: dopo la morte di Pietro Taricone, torna ad amare con Domenico Procacci

Kasia Smutniak: dopo la morte di Pietro Taricone, torna ad amare con Domenico Procacci – Era poco più di un anno fa quando Pietro Taricone moriva in seguito ad un tragico incidente con il paracadute. Un duro colpo per la sua famiglia, ma soprattutto per la sua compagna Kasia Smutniak e la loro bambina. Una grande sofferenza per la bellissima attrice, che si è chiusa nel suo dolore. Ma ora finalmente sembra che la sofferenza di Kasia Smutniak abbia trovato sollievo grazie all’amore con Domenico Procacci, produttore cinematografico di 51 anni a capo della Fandango, con cui l’attrice trentaduenne aveva un rapporto di amicizia da anni. Fu proprio Domenico Procacci a stare vicino a Kasia Smutniak nel periodo successivo al tragico incidente di Pietro Taricone, non facendole mai mancare il suo appoggio. Ma a quanto pare l’amicizia con il tempo ha avuto esiti diversi, trasformandosi in un sentimento d’amore.

E così la bella Kasia Smutniak può tornare ad amare dopo aver perso il suo Pietro. In questo anno si è chiusa in un silenzio che è stato interrotto solo in rarissime occasioni, e con grande discrezione. L’incidente ha cambiato totalmente la sua vita e quella della sua bambina, molto legata al papà. Ma dopo tanta sofferenza un raggio di luce sembra interrompere il buio, e nelle braccia di Procacci la giovane Kasia ha trovato di nuovo l’amore. E sempre con molta classe ed eleganza, la presunta coppia sta mantenendo un grande riserbo sulla vicenda, nonostante la loro relazione sia ormai data per certa da molti. Domenico Procacci in questo periodo è stato impegnato nella Mostra del Cinema di Venezia, dove sono presenti alcuni film della Fandango, ma Kasia non era con lui. La scelta di mantenere la relazione privata è assolutamente comprensibile, data la delicatezza della situazione. Non ci resta quindi che augurare tanta felicità a questa nuova coppia.

One response to “Kasia Smutniak: dopo la morte di Pietro Taricone, torna ad amare con Domenico Procacci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.