Quarto Grado anticipazioni puntata 11 ottobre 2013: i temi

Una nuova puntata di Quarto Grado andrà in onda oggi 11 ottobre 2013 e come sempre arrivano puntuali le nostre anticipazioni: quali saranno i temi trattati in questo apputamento con Gianluigi Nuzzi e la nuova conduttrice Alessandra Viero? Tempo di gravidanze in quel di Mediaset: dopo quella di Michelle Hunziker gli amici di Quarto Grado attendono anche quella di Sabrina Scampini che proprio per questo motivo si è presa una pausa.Le anticipazioni di Quarto Grado: i temi dell’11 ottobre 2013

Le gemelline scomparse- Che fine hanno fatto Alessia e Livia? Delle piccole gemelline svizzere non si hanno tracce dal giorno in cui Schepp le portò via dalla loro mamma e con loro partì per un viaggio che per lui si è concluso con la morte. Ma le piccole che fine hanno fatto? I giornalisti di Quarto Grado hanno cercato di ricostruire il viaggio dell’uomo arrivando fino in Puglia per cercare qualche indizio utile. Di recente poi c’è stato un altro avvistamento in Sardegna e una pista, quella degli zingari, è stata di nuovo presa in considerazione.

Il caso Roberta Ragusa- Che fine ha fatto la mamma di Gello scomparsa del gennaio del 2012? Tra pochi mesi il caso sarà archiviato e di lei non ci sono tracce. Di recente una nuova testimonianza, quella di un vigile del fuoco che pare averla vista quella notte. Era in compagnia di un uomo e stava per salire a bordo di una macchina ma quell’uomo non era, come tutti pensano, suo marito Antonio Logli.

Il femminicidio- Quarto Grado continua la sua battaglia in aiuto delle donne. Non solo le foto con le scarpette rosse ma anche qualcosa di concreto per tutte le donne che subiscono violenze e che hanno bisogno di denunciare. Ogni giorno la cronaca ci riserva un omicidio, una donna che muore per mano della persona che credeva di amare. Bisogna fermare questa violenza e Quarto Grado nel suo piccolo cerca di fare il possibile lanciando un messaggio forte.

 

 

 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.