Mario Balotelli e Raffaella Fico dopo l’udienza in tribunale per Pia

E’ da poco terminata la prima udienza, il primo round davanti al tribunale di Brescia per Mario Balotelli e Raffaella Fico. Il procedimento civile riguarda il riconoscimento di paternità della piccola Pia, la figlia di Raffaella Fico che il campione di calcio non ha mai voluto incontrare. Cosa ha detto Balotelli in tribunale?

E’ tremendo che due persone che si sono amate come Raffaella e Mario debbano poi finire in tribunale perché lui non sa se la bimba sia davvero sua figlia. Il test del Dna poteva essere fatto anche lontano dalle aule del tribunale ma evidentemente ognuno ha le proprie ragioni.

Oggi ha avuto luogo la prima udienza, ovviamente ad iniziare questo percorso legale è stata la Fico. Cosa ha risposto Balotelli? L’attaccante del Milano ha dichiarato: “Ho aspettato pazientemente che questa vicenda si spostasse dai giornali e dalla pizza a una sede istituzional”. Poi SuperMario ha aggiunto: “Io non so se Pia sia mia figlia, ma se così fosse sono pronto a fare fino in fondo il mio dovere”.

Ci permettiamo di immaginare che forse il suo dovere si limita solo al lato economico, magari ci sbagliamo.

Intanto, i suoi avvocati. Vittorio Rigo, Alessandra Capuano e Christian Azzolin, si sono detti molto soddisfatti e fiduciosi”.

La prossima udienza non è stata ancora fissata ma è ormai ovvio che sarà sicuramente dopo le prossime feste, quindi nel 2014.

Scontano anche il test del Dna, necessario purtroppo affinchè il padre sappia davvero che Pia è sua figlia.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.