Amal Alamuddin festeggia i 40 anni, compleanno pieno d’amore per la moglie di George Clooney (Foto)

La moglie di George Clooney oggi compie 40 anni, gran festa di compleanno quindi per Amal Alamuddin (foto). L’avvocato è considerata una delle donne più influenti al mondo per numerosi motivi, dalla difesa dei diritti umani ai grandi nomi ma è anche la donna che ha fatto perdere del tutto la testa all’attore americano. Come festeggeranno i Clooney questo compleanno? Tra glam e impegni umanitari sarà di certo un party all’insegna dello stilw e ovviamente dell’eleganza. Gli outfit di Amal Clooney sono sempre molto apprezzati, dalle nozze ad ogni altra apparizione sembra che riesca a scegliere sempre l’abito giusto. Mamma di Ella e Alexander, i gemelli che hanno reso papà George Clooney, avrà scelto un evento privato con parenti e amici stretti o una festa da condividere con tanti invitati? Per scoprirlo bisogna attendere, vedremo così anche quale abito ha scelto per l’occasioni la splendida Amal. Magari riusciremo anche a scoprire il regalo con cui l’attore l’ha sorpresa.

Una data importanti quella del compleanno della signora Clooney ma coem ha raccontato l’attore in una puntata di My Next Guest Needs No Introduction, lo show che conduce David Lettereman, un’altra data da non dimenticare mai è quella del loro primissimo incontro. L’attore ha confidato che si incontrarono a Villa Oleandro a Como ma non scoccò subito la scintilla. A presentarli un amico comune, tra l’altro erano presenti anche i genitori di George. L’attore ha poi dovuto penare un bel po’ per conquistarla, ben tre mesi di conversazione epistolare. La invitò poi sul set del film Monuments Men e da lì non si sono più lasciati.

Altra data importante il giorno del matrimonio, a Venezia nel 2014 e ovviamente la nascita dei gemelli Ella ed Alexander lo scorso giugno. La Alamuddin da quando è moglie di Clooney ha rilasciato solo due interviste senza mai andare nel personale, chissà se per il suo 40esimo compleanno farà un’eccezione.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.