Siria De Fazio parla dei ritocchi e dell’anoressia, allo specchio ancora non si riconosce (Foto)

siria de fazio

L’ex gieffina Siria De Fazio sulla rivista Nuovo appare come è oggi, trasformata dai ritocchi, bellissima e con il desiderio di raccontare anche perché ha dovuto fare alcuni interventi. La ricordiamo con il viso molto gonfio dopo l’operazione alla mascella, poi l’abbiamo vista più volte in tv nei salotti per parlare di gossip. Ancora ha difficoltà a riconoscersi allo specchio, il suo nuovo look è così diverso, tutte le operazioni le hanno fatto bene e raccontando della sua anoressia si intuisce anche di più. L’operazione più dolorosa ma che l’ha trasformata molto è stata quella alla bocca; è contenta di come sia andata anche se non è lei allo specchio, ma presto si abituerà e il vecchio volto sarà solo un ricordo. Davvero è incredibile il cambiamento di Siria De Fazio ma alla base, confida, c’erano dei problemi di salute che andavano risolti.

SIRIA DE FAZIO SPIEGA IL PERCHE’ DELLE OPERAZIONI AL VISO

“Quando ho deciso di operarmi – ha spiegato alla rivista Nuovo – non l’ho fatto per una questione estetica ma per problemi di salute: ho sofferto di anoressia per tanti anni, e questa malattia ha reso le ossa, comprese quelle del viso, molto fragili. In più il fatto che lavorassi come mangiafuoco, mi ha causato alcuni piccolissimi calli in bocca e quindi ho dovuto fare una serie di micro interventi anche per risolvere questo problema”.

Siria continua il suo racconto: “La mandibola, poi, era spostata indietro di un centimetro rispetto alla I normalità. E questo mi causava, oltre allo slittamento in avanti dei denti, mal di testa, problemi di masticazione, di respirazione e dì postura”. Quindi non solo per estetica come invece è stato per il ritocco al naso: “Ho rifatto naso sùbito dopo la partecipazione al Grande Fratello: quella è stata una scelta estetica perché il naso di prima non mi piaceva e credo che questo ritocco abbia migliorato la mia immagine. Però non voglio rifare altro: per il momento mi fermo con gli interventi”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.