Sara Tommasi vorrebbe un figlio ma se sospendesse i farmaci la malattia tornerebbe (Foto)

sara Tommasi

Sara Tommasi con fatica sembra aver ricostruito una nuova vita e alla rivista Nuovo confida che vorrebbe diventare mamma, che ha un fidanzato che è quello giusto ma che se sospendesse la cura, i farmaci, la malattia tornerebbe di nuovo (foto). Ricordiamo tutti il passato di Sara Tommasi, da splendida showgirl all’inferno con le immagini che è meglio cancellare ma lei con forza affronta tutto e ha più volte confessato di soffrire di bipolarismo. In più c’è chi invece di proteggerla si è approfittato di lei portandola sempre più in basso nel suo incubo. Ha ammesso tutto pubblicamente e adesso vive serenamente la sua vita con Angelo, il fidanzato che ha conosciuto al supermercato e con cui vorrebbe creare una famiglia. Purtroppo per lei sembra impossibile una gravidanza perché ha bisogno di quei farmaci per non ricadere nel buio. Alla rivista Nuovo confida che sarebbe meglio per lei non avere figli a causa della sua malattia, dovrebbe sospendere i farmaci che la fanno stare bene e questo vorrebbe dire il ritorno della malattia.

SARA TOMMASI NON PUO’ SOSPENDERE I FARMACI E NON PUO’ COSI’ DIVENTARE MADRE

Si chiama Angelo, ha 46 anni e lavora come impiegato in un’azienda. Ci siamo incontrati al supermercato e tra noi è subito scattato il colpo di fulmine– racconta Sara aggiungendo il suo desiderio di maternità – Se sospendessi i farmaci in gravidanza la mia malattia tornerebbe ad avere la meglio su di me”. Adesso sembra avere un’esistenza normale ma non tutti le credono ed è per questo che chiede a Ilary Blasi la possibilità di entrare nel cast del Grande Fratello Vip.

Per lei sarebbe la possibilità di mostrare al pubblico chi è lei davvero, cosa ha passato e cosa vorrebbe per il suo futuro. Sotto l’occhio delle telecamere non potrebbe mentire e nessuno potrebbe manipolare la sua vita. Ci auguriamo davvero di vederla in gran forma e serena nel reality show che già ad altri ha dato tanto.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.