Orietta Berti velenosa contro Marcella Bella e Anna Tatangelo, rivela tutto (Foto)

Orietta berti

Orietta Berti dolcissima ma al tempo stesso schietta, anche se nessuno avrebbe mai immaginato rivelasse attacchi così velenosi contro Marcella Bella e Anna Tatangelo (foto). Tutta colpa dei programmi televisivi che l’hanno vista protagonista, parliamo di Ora o mai più e di Celebrity Masterchef; è in queste due occasioni che ha avuto come colleghe la Bella e la Tatangelo. Cosa è successo dietro le quinte? Durante le puntate abbiamo notato qualche smorfia ma niente di più e adesso Orietta Berti confessa tutto. Non ha più peli sulla lingua la cantante che da anni è impegnata sui palchi e in tv e dopo aver accumulato evidente stress si è sfogata in un’intervista di Matteo Giorgi al Made in Parco Nord di Bologna. Parlando del talent che la vista tra i protagonisti e coach di Valeria Rossi ha sottolineato che la più antipatica è stata Marcella Bella, anzi l’ha definita una vipera. In tv non abbiamo visto niente di tutto questo perché Marcella ha chiesto che fosse tagliato, davvero un gran peccato per il pubblico che invece ha visto solo sorrisi di circostanza.

ORIETTA BERTI ATTACCA MARCELLA BELLA E ANNA TATANGELO

“Voleva colpire me e la Valeria Rossi. Ad una cantante che vuole riemergere dopo 10 anni le vai a dire non sai cantare, canti come una bambina, sei tutta stonata, sei tutta calante, ma lei non si sentiva com’era?’. ‘E io le ho detto, tu sei una vipera. Hanno tagliato tutto, ha chiesto di tagliarlo, le ho detto ‘vuoi fare la maestrina ma c’è solo De Amicis come maestro”. Alla domanda se ci sarà ancora nel talent ha risposto “Staremo a vedere”.

Una bella frecciatina anche contro Anna Tatangelo, con lei ha condiviso Celebrity MasterChef. La cantante di Sora ha vinto l’edizione tra lacrime e soddisfazione ma alla Berti non è andata giù: “Se dovessi rifarlo non farei più piatti cotti ma mi faccio furba come la Tatangelo, li faccio semicrudi” aggiungendo “Sono stati proprio i giudici a dirmi che i miei piatti erano più buoni. Mi hanno confessato che gli ricordavano la loro infanzia. Purtroppo ero scarsa nell’impiattamento. Lì Anna Tatangelo aveva più talento. Ma faceva piatti semplici: disporre bene tre ravioli è una cosa. Ma uno spezzatino misto è il caos, mica si può dargli un verso”. Avrà ancora altro da dire su qualche altra collega?

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.