La dieta di Meghan Markle incinta, cosa mangia in gravidanza (Foto)

La dieta di Meghan Markle aveva già interessato molti ancora prima delle nozze con Harry d’Inghilterra; la duchessa aveva fatto dimagrire anche il principe prima del royal wedding (foto). Adesso che la Markle è incinta gli occhi di tutti sono ancora più attenti a ogni dettaglio, dall’immagine a quanti chili prenderà nei prossimi mesi. Mentre Harry e Meghan sono impegnati nel tour in Australia, scopriamo a cosa dovrà rinunciare in gravidanza. Lei adora le ricette sane e con pochi grassi ma con ingredienti allo stesso tempo gustosi. L’ex attrice preferisce senza dubbio mangiare verdure ma non dice no ai carboidrati, ai fritti e a un buon bicchiere di vino. Lei stessa lo ha dichiarato nel suo sito The Tig e in numerose interviste durante le quali ha svelato anche le sue ricette, come il sugo alle zucchine. Adesso che Meghan Markle è incinta però c’è bisogno di cambiare un po’ di abitudini alimentari. Cosa prevede la dieta per la moglie di Harry d’Inghilterra in dolce attesa?

LA DIETA DI MEGHAN MARKLE INCINTA

In realtà queste sono ipotesi di dieta però sembra che dovrà evitare il vino, anche se il Tignanello, nome che ha dato poi origine al suo sito, è il suo rosso preferito. Gli esperti sconsigliano l’alcol in gravidanza e quindi la Markle dovrà astenersi. La pasta è una sua passione soprattutto in viaggio, potrà continuare a mangiarla ma senza esagerare tra quantità e condimenti. In gravidanza non si dovrebbero prendere più di 11 massimo 12 chili. La duchessa del Sussex adora anche i succhi, i centrifugati, le spremute, dovrà quindi fare attenzione a lavare bene frutta e verdura per il rischio toxoplasmosi, quindi tanto bicarbonato per pulire bene.

Sì alle carni bianche ma senza esagerare con salse e patatine fritte che Meghan invece adora. Tra i cibi preferiti della Markle il sushi ma dovrà rinunciare per tutta la gravidanza, via libera invece al pesce cotto. No anche ai formaggi a pasta molle, pericolosi perché potrebbero contenere la listeriosi, batterio che si trova anche nel latte non pastorizzato. Sì a frutta secca e fresca che lei consuma spesso come spuntino. Consigli utili davvero per tutte le mamme.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.