Kate Middleton i ritocchi estetici raccontati dal chirurgo, che brutta soffiata (Foto)

Sembra che anche Kate Middleton non sia immune dai ritocchini e che quindi la moglie del principe William d’Inghilterra si sia rifatta un po’ il viso ma non solo (foto). Questi sono solo pettegolezzi o si tratta di una vera e propria soffiata. Ok Magazine riferisce si tratti della seconda ipotesi perché sarebbe stato proprio il chirurgo che ha operato Kate Middleton a parlare. In base a quanto ha riportato il magazine la duchessa di Cambridge si sarebbe regalata un primo ritocchino nel 2005 e poi avrebbe ceduto a un altro intervento nel 2011 e un altro ancora dopo la nascita di George e Charlotte. Forse non sapremo mai quanto c’è di vero in queste rivelazioni, perché il chirurgo ha riferito ma vuole restare anonimo. Lui avrebbe lavorato sul bel naso di Kate Middleton per ben due volte ma non solo. C’è chi riesce a notare la differenza tra il prima e il dopo in pochi secondi, anche voi ci riuscite?

KATE MIDDLETON RIFATTA – SU OK! MAGAZINE LE RIVELAZIONI DEL CHIRURGO ESTETICO

Davvero la Middleton è un po’ rifatta? Magari solo una sistematina. Il suo volto sembra sia più armonioso rispetto a quando era una ragazzina. Avrebbe avuto due interventi di rinoplastica. Il chirurgo estetico riferisce che il primo è stato un regalo di laurea nel 2005 e il secondo nel 2011 ha apportato degli aggiustamenti “che hanno fatto la differenza sul suo viso”.

Il tabloid è sicuro ma la fonte resta anonima anche se aggiunge anche un’operazione al seno avvenuta dopo la nascita dei primi due figli. Kate Middleton è da sempre sotto la lente di ingrandimento, così è stato per Lady Diana e così è anche per Meghan Markle. La famiglia reale inglese protegge però le due duchesse, a loro non è concesso rispondere su questi argomenti e di certo non sui social o in una semplice intervista.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.