Santiago già guida e Belen rischia di partorire

Un altro lungo fine settimana per Belen Rodriguez, il suo piccolo Santiago e Antonino Spinalbese ma con loro c’è anche la nonna, Veronica Cozzani. E’ lei, la nonna, che insegna a Santiago a guidare e il piccolo è già bravo. Non sta di certo guidando un’auto in pieno centro ma è una golf cart o qualcosa di simile e ovviamente in giro non c’è nessuno. Quante critiche riceverà Belen Rodriguez per avere permesso a suo figlio di guidare? Il piccolo si è divertito tantissimo ma forse è un po’ azzardato metterlo alla guida di qualunque cosa, infatti la nonna cerca di fare attenzione commentando che altrimenti Belen rischia di partorire. Lasciamo ai follower tutti gli inevitabili commenti mentre la showgirl argentina si gode questo periodo perfetto divisa tra il lavoro durante la settimana e poi il relax assoluto nella villa scelta per la sua famiglia.

UN ALTRO FINE SETTIMANA PERFETTO PER BELEN COL PANCIONE

Prima di partire Belen si dedica alla sua seduta di pilates, la disciplina perfetta per continuare ad essere in forma anche con il pancione. Poi c’è l’appuntamento con la sua estetista preferita e infine può partire. Rilassata, il viso sgonfio grazie agli ultimi massaggi e subito in piscina con suo figlio.

Antonino è sempre presente, si sente la sua voce nei video che la Rodriguez posta tra le storie di Instagram. Manca ancora un po’ per la nascita di Luna Marì, il parto è previsto in piena estate, forse a luglio. Il pancione di Belen è già enorme, lei è al settimo cielo mentre continua a dedicare tutte le sue attenzioni a suo figlio e al suo compagno. Romanticismo, continue dichiarazioni d’amore e la casa di Milano che è in continua trasformazione per accogliere la piccolina. 

Qualcuno insinua che tra i post sui social ci sia sempre Antonino e manchi spesso Santiago ma non è così. Belen ovviamente continua a mettere al primo posto suo figlio e le stories parlano di continuo di lui.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.