Ha anche il naso fratturato Guendalina Tavassi: “Io non posso raccontare ma chi sa parli”

Guendalina Tavassi continua a sorridere anche quando dice che ha il naso fratturato, anche questa una conseguenza dell’aggressione di qualche sera fa. L’ex gieffina è tornata sui social e tra le storie Instagram spiega che non può raccontare nulla di quanto accaduto, non può farlo perché è tutto in mano agli avvocati. “Non posso dire cosa è successo e chi è stato” ma si rivolge a chi parla un po’ troppo e li incita a raccontare se davvero sanno qualcosa sull’aggressione. Guendalina Tavassi non perde mai la calma ma confessa che non ha più lacrime.

Guendalina Tavassi dall’otorino per la frattura al naso

“Se sanno la verità la dicano dato che io non posso parlarne perché è tutto in mano agli avvocati” ripete prima di truccarsi. Confida che da questo momento metterà un filtro non solo su Instagram ma anche nella sua vita, oltre al trucco che l’aiuterà a rendere meno visibile i lividi, il volto tumefatto.

Sembra che anche il naso abbia ricevuto un colpo, si nota infatti un altro livido e Guendalina Tavassi parla di frattura e di visita medica ma aggiunge anche che il peggio è passato. Dopo due giorni di silenzio totale è tornata e non ha intenzione di mostrarsi fragile.

“Ognuno ha un suo modo di reagire e io forse ne ho passate talmente tante che non ho più lacrime. Non sta male solo chi si mette giorni a letto con la copertina e la camomilla perché io posso stare peggio di tutti ma ho dei figli. E’ il mio lavoro e ho il piacere di parlare con voi, nessuno può fermare ciò che di bello state facendo”.

E’ tornata alla vita di sempre, al lavoro, ad occuparsi dei figli. Oggi il primo giorno di scuola per i piccoli nati dal legame con Umberto D’Aponte, come sempre con loro ride tanto ma racconta anche l’emozione del primo giorno alle elementari del più piccolo, il suo Salvatore.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.