Federica Pellegrini pubblica la lettera di una bambina che le chiede aiuto

E' dolcissima la lettera di una bambina che chiede aiuto a Federica Pellegrini. La campionessa di nuoto non si tira indietro e si schiera dalla sua parte
Federica Pellegrini lettera

Chissà quante lettere e quanti messaggi riceverà di continuo Federica Pellegrini, non può rispondere a tutti ma non si tira indietro leggendo la lettera di una bambina che le chiede aiuto. Federica Pellegrini pubblica l’appello della bambina, la lettera di Isabel, è una sua fan, anche lei è una nuotatrice, ha solo 11 anni e in questo momento è in difficoltà. La piscina in cui la piccola si allena sta per essere distrutta e con questa forse anche parte dei suoi sogni. Isabel racconta alla Pellegrini che fa si allena in piscina in Trentino, con la sua squadra, scrive a nome di tutti. Racconta com’è la loro piscina e rivela quanto sia importante per lei. Sa che che Federica la può capire, sogna che ci sia lei a difenderla. Il sogno non svanisce, la lettera arriva sui social.

Il messaggio di Federica Pellegrini dopo avere ricevuto la lettera di Isabel

“Mi colpiscono sempre molto le lettere dei bimbi innamorati di Sport…. E sono tanti veramente tanti per fortuna…. Lo Sport e’ una delle Fortune più grandi e belle che abbiamo in questo Paese… ma abbiamo ancora bisogno di certezze in questo senso?!?! ….A tutti piace giocare e divertirsi ma senza distruggere la nostra piscina!..” commenta la Pellegrini.

La lettera della piccola nuotatrice: “Ciao Federica ti scrivo perché abbiamo saputo che la nostra piscina di Arco verrà distrutta per costruire 4 piscina piccole con gli scivoli, che va bene a tutti piace giocare e divertirsi, ma senza distruggere la nostra piscina da 50 metri, che per noi è importante e tu ci puoi capire – prosegue – Per spiegarti un po’ la nostra è stata la prima piscina olimpionica costruita in Trentino ed è la più grande edè tra le prime 5 costruite in Italia. Ha una bellissima storia perché ci hanno fatto vedere le foto di com’era una volta la piscina, era bellissima perché si facevano le gare, aveva 20 blocchi di partenze e c’erano i trampolini, un giorno ci hanno tolto praticamente tutto l’unica cosa che hanno lasciato sono stati 2 blocchi e adesso ci vogliono togliere pure la piscina. Ogni anno l’estate imparano a nuotare circa tra i 600 e i 700 bambini e noi siamo 220 agonisti tra piccoli e grandi. Ti prego di aiutarci a non distruggere la nostra piscina!”. Ci riuscirà la Divina a non distruggere il sogno di Isabel e gli altri bambini?

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.