Giuliana De Sio confessa: “Scappando di casa mi sono salvata”

Per Giuliana de Sio crescere senza un padre e con una madre alcolizzata non è stato facile: il racconto
giuliana de sio si racconta

Non è la prima volta che Giuliana De Sio si racconta senza filtri in una intervista. Ha più volte spiegato del suo passato, della sua infanzia non semplice e della fuga di casa quando aveva solo 18 anni. Una decisione che, come spiega anche oggi in una intervista al Corriere della sera, le ha salvato la vita. Quando lei e sua sorella Teresa erano molto piccole infatti, il padre avvocato, se ne andò di casa, senza probabilmente rendersi conto delle conseguenze. Parla di una famiglia difficile la De Sio e spiega di come è stato complicato crescere con una madre che, dopo la fuga del marito, aveva iniziato a bere.

Giuliana de Sio ricorda la sua complicata vita in famiglia

Mio padre, avvocato, se ne andò di casa molto presto, quando mia sorella Teresa ed io eravamo bambine. Mia madre, laureata in medicina, senza aver mai praticato la professione, cominciò a bere. Era una donna infelice, una delle più infelici che abbia mai conosciuto” ha raccontato Giuliana de Sio nella sua intervista al Corriere della sera. E ancora: ” Difficile stare vicino a una persona alcolizzata, che oltretutto è tua madre.

Di quando era una bambina e poi una adolescente, la De Sio ricorda: “La mattina, fino a una certa ora, era ancora lucida, e mi pareva di intravedere in lei una mamma come tante altre, diciamo normale. Poi iniziava a bere birra, diventava aggressiva, sgradevole, solitaria, chiusa in sé stessa, e non era più mia madre.

Trovare il modo per crescere in quel contesto non è stato facile: “Io facevo uno slalom, tra i suoi momenti di lucidità e quelli in cui era fuori di testa, per instaurare un possibile rapporto con lei. Il bello e il brutto, li affrontava bevendo. ” Poi la decisione di andare via: “Quando me ne andai via, ne soffrì molto, ma non avevo altra scelta, non vedevo l’ora di abbandonare tutta quella pesantezza, e mi sono salvata.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.