Attilio Fontana e Clizia Fornasier insieme a Domenica Live dopo l’incidente: paura per Blu

Attilio Fontana e Clizia Fornasier parlano a Domenica Live del brutto incidente in auto: tanta paura di perdere il piccolo Blu

Manca ormai pochissimo ala nascita del piccolo Blu, il figlio di Attilio Fontana e Clizia Fornasier ma questi ultimi giorni per la coppia non sono stati affatto semplici. I due cantanti sono stati protagonisti di un brutto incidente stradale in cui se la sono vista brutta e il loro unico pensiero è andato ovviamente al bambino, la paura che potesse succedergli qualcosa è stata grande. Nella puntata di Domenica live in onda l’8 maggi 2016 la coppia ha parlato per la prima volta in tv di quello che è successo ma prima, la bella esibizione in cui i due artisti hanno cantato il brano scritto per il maschietto che sta per arrivare Terra 2.

LEGGI QUI LE NOTIZIE SULL’INCIDENTE CHE I DUE HANNO AVUTO

Attilio Fontana e Clizia Fornasier hanno raccontato quello che è successo nell’occasione dell’incidente parlando dell’accaduto con Barbara D’Urso:

Tornavamo da uno spettacolo teatrale a Modena, verso Firenze siamo rimasti incastrati in un tamponamento a catena. Siamo rimasti compressi dentro la macchina, c’è stato un impatto un po’ violento. Abbiamo avuto tanta paura. Ringraziamo l’ospedale Careggi di Firenze. Dopo il panico iniziale, ci hanno rassicurato. Si parla sempre di malasanità ma siamo stati fortunati.

Clizia poi spiega di esser stata tranquilla solo quando le hanno detto che il piccolo stava bene tanto che ha iniziato a sentire il dolore alla sua gamba solo dopo un paio di giorni dall’incidente. Era infatti troppo concentrata a capire come stesse il suo piccolino. Il parto è previsto per la fine di giugno e Attilio spera che il piccolo Blu si comporti bene e non faccia star male la mamma! E poi chiude dicendo che ovviamente spera di essere in sala parto anche se ha paura di svenire, ce la metterà comunque tutta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.