George Clooney papà ha regalato ad Amal un parto nella suite da favola (Foto)

I gemellini Alexander ed Ella di George Clooney e Amal Alamuddin sono nati il 6 giugno 2017 ma avete provato ad immaginare il luogo dove ha partorito l’avvocatessa (foto)? Lei ha reso padre uno degli scapoli d’oro di Hollywood, l’ex fidanzato della nostra Elisabetta Canalis, ma anche l’attore che in tanti erano convinti fosse omosessuale. Passiamo però da un gossip all’altro e scopriamo dove ha partorito Amal, la suite che Clooney ha affittato per lei all’interno del Chelsea and Westminster Hospital di Londra. Era ovvio davvero che la moglie di George Clooney non potesse mettere al mondo i suoi figli nelle sale dopo partoriscono tutte le altre donne ma in una camera privata. Al terzo piano del Kensington Wing sono nati i gemelli Clooney: Ella e Alexander. Salottino privato, letto dotato di tutti i comfort, assistenza personalizzata 24 ore su 24, sempre.

In questo ospedale Amal Alamuddin non è certo l’unica ad aver partorito nella suite perché di camere così il Chelsea and Westminster ne conta ben 16. Tutte progettate per fare in modo che le neomamme si sentano come a casa, coccolate in ogni attimo, servite dall’assistenza dei migliori esperti e nella totale tranquillità.

Ecco le foto

Amale George Clooney, sono nati i gemelli – leggi qui

Una notte nel Kensington Wind costa poco meno di 10mila euro ma sembra davvero valerli tutti. Ovviamente Amal adesso è ancora all’interno di quel terzo piano a Londra e immaginiamo che con lei ci sia anche George. Chissà se i paparazzi appostati sotto l’ospedale riusciranno a scattare qualche foto a distanza ai gemelli appena nati o magari alla mamma. Il portavoce di Clooney subito dopo la nascita dei piccoli ha commentato con ironia che Clooney era stati sedato e che si sarebbe ripreso tra pochi giorni; quindi dobbiamo attendere ancora un po’ prima di vedere la famiglia al completo.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.