Chiara Maci e Filippo La Mantia si preparano alla nascita del figlio (Foto)

Quando nascerà il figlio di Chiara Maci e Filippo La Mantia? E’ lo chef, anzi il cuoco perché lui è così che desidera, a confidare che il piccolo nascerà a Milano e che la scadenza è a fine febbraio, ma nell’intervista a Vanity Fair aggiunge che sono sciuri che nascerà prima perché Chiara è pronta “le donne le sanno queste cose”. La Mantia racconta che lavora come un matto, che è sempre in giro e passa da un impegno in cucina all’altro mentre invece in questo periodo dovrebbe rimanere di più a casa perché manca davvero poco per la nascita del figlio. Il piccolo La Mantia si chiamerà Andrea, l’avevano già confidato entrambi, Andrea come il papà dello chef che è mancato: “Abbiamo deciso di chiamarlo Andrea come mio padre, che è mancato anni addietro. Sono contento che anche a Chiara sia piaciuto, mi piace risentire il nome di Andrea La Mantia”. Lui scherza e confida che ha una figlia che è nata a Roma, lui è di Palermo ed Andrea nascerà a Milano, ma sono le donne che comandando tutto.

“Per esempio se una donna vuole un figlio, il figlio deve essere fatto” dice riferendosi ovviamente alla sua compagna: “Mi ha detto: voglio un figlio da te. È chiaro che io a 57 anni avevo un po’ messo da parte eventuali programmi di paternità…”. La sua prima figlia ha 11 anni, Chiara Maci ha una bimba più piccola, 3 anni, e adesso sta per arrivare un altro bebè: “Andrea è venuto subito. Non me lo aspettavo e invece è bastato dirlo e pamm! Ma Chiara è una donna supergiovane”.

Tanto lavoro e quindi altro stress con la nuova paternità? “Io sono all’antica, per me esistono il maschio e la femmina. Inutile fare il papà che cambia il pannolino, io credo sia la donna che gestisce il rapporto con il figlio. Noi siamo spettatori consapevoli e attivi, pensiamo al benessere di madre e figli, ma è la donna che nutre, che educa, è il suo ruolo”. Per Filippo Maci i maschi sono parte di un progetto straordinario, quindi non lo vedremo fare il papà moderno. Attendiamo che arrivi il piccolo Andrea poi magari cambierà opinione.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.