Lino Banfi, è un periodo molto difficile ma sua moglie ha bisogno della famiglia (Foto)

lino Banfi

La moglie di Lino Banfi soffre di problemi neurologici, l’attore non definisce la malattia della sua cara Lucia ma comprendiamo tutti il periodo difficile della sua vita (foto). Non è la prima volta che Banfi ne parla ed è soprattutto nel giorno del suo compleanno che ad amici e fan aveva confidato il suo dolore nel vederla spesso assente. Non accetta la malattia della donna che ama da sempre ma c’è uno spiraglio e finalmente Lino Banfi tira un sospiro di sollievo. Sentirsi soli è il vero dramma e alla rivista Nuovo confida che l’affetto della famiglia è parte importante della cura. L’ha vista ridere di nuovo e si sono così rivelate vere le parole del professore che la segue: è importante che accadano cose belle, circondata da affetto e dalla famiglia riesce a star bene psicologicamente. Un legame tra Lino Banfi e sua moglie che riesce addirittura difficile da spiegare; si conoscono da quando erano due ragazzini, lei parrucchiera, lui con il pallino di fare l’attore. Da Canosa alla casa Cannes, quella che nonno Libero aveva comprato per godersi gli anni della terza età con la sua Lucia, ma adesso sta pensando di venderla.

LINO BANFI, SUA MOGLIE LUCIA STA MEGLIO

Una giornata nel parco romano di Villa Borghese ha ridato però l’entusiasmo all’attore. Tra pedalate sul risciò, i selfie con i fan e la passeggiata con la cagnolina Bettina forse qualcosa è cambiato, ha visto la sua Lucia ridere di nuovo, presente, felice. Ho rifiutato un film in Germania perché sarei dovuto rimanere troppo fuori casa. Non me la sento di lasciare Lucia sola per lunghi periodi” ha confidato alla rivista Nuovo.

La sua rabbia però resta sempre la stessa, dopo tanti sacrifici non è questa la vita che aveva sognato di vivere. In Puglia torna sempre anche perché lì c’è sua sorella Sabina: “Una zitellona di 90 anni. Ci torno spesso per stare con lei e con i miei nipoti. Poi seguo “Bontà Banfi”, il mio nuovo progetto imprenditoriale legato ai prodotti tipici pugliesi. A Roma invece, un anno fa, abbiamo aperto un’orecchietteria dove in questo periodo è impegnata mia figlia Rosanna”. C’è tanta energia ma il presente e il futuro non sono da finale di un bel film.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.