Jessica Mazzoli accusa la compagna e la mamma di Morgan: stavano già insieme quando lei era incinta (Foto)

Quando Morgan è stato sfrattato dalla sua casa di Monza abbiamo visto Jessica Mazzoli correre da lui perché era il padre di sua figlia Lara ma il cantante stava già da tempo con Alessandra Cataldo (foto). In realtà sembra, in base allo sfogo su Instagram della Mazzoli, che Alessandra e Morgan si frequentassero anche quando lei era incinta. Jessica parla del lontano ottobre del 2012, quando era all’ottavo mese di gravidanza. “Stava con lui quando ero incinta” è l’accusa che rivolge alla Cataldo, attualmente è lei che è incinta del terzo figlio di Marco Castoldi. Tutto è finito sui social quando la 28enne sarda ha voluto evitare che la Cataldo venisse proclamata “santa”. Quindi in base al racconto di Jessica la relazione tra Alessandra e Marco durerebbe da ben più di tre anni. Qual è la verità? Non basta un’accusa, la Mazzoli ne scrive due in un solo post e punta il dito anche contro la signora Luciana, la mamma di Morgan. 

JESSICA MAZZOLI CONTRO L’EX SUOCERA, LA MADRE DI MORGAN

Il dito puntato contro la signora Luciana è per altri motivi ma tutto gira sempre intorno a sua figlia Lara: “Ci tengo a ricordarle dopo le interviste da lei effettuate prima dalla Balivo e poi dalla D’Urso (giustamente in difesa di suo figlio, una madre lo fa!), che sua nipote ‘quella della Sardegna’ come lei l’ha definita in ambedue le interviste, ha un nome: Lara”. Magari la signora Luciana non voleva sminuire l’importanza della seconda nipote rispetto alla figlia di Asia Argento.

L’attacco più duro però resta quello alla nuova fidanzata di Morgan: “Onde evitare che si proclami ‘Santa subito’ la tanto riservatissima Alessandra Cataldo, ‘nuova compagna di Morgan’, tengo a precisare che la loro relazione iniziò nel lontano ottobre 2012 a mia insaputa, quando io ancora ventenne ero incinta all’ottavo mese di gravidanza”. In quale trasmissione vedremo il seguito?

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.