Guendalina Tavassi fa la tinta al marito ma il risultato è pessimo (Foto)

 In quarantena le donne sono alle prese con la tinta ma Guendalina Tavassi ha dovuto dare una sistematina anche ai capelli di suo marito (foto). La Tavassi si è improvvisata parrucchiera, Umberto D’Aponte si è fidato ma il risultato non è stato dei migliori. A 35 anni fa già la tinta ai capelli, colpa di quelli bianchi che desidera coprire. Siamo sempre del parere che gli uomini siano perfetti anche con un po’ di bianco sulla chioma ma per il marito di Guendalina non è così, vanitoso come la sua simpatica mogliettina adesso dovrà accontentarsi del nero corvino. Addio capelli castani, Umberto D’Aponte è più scuro che mai, un nero corvino a cui ha cercato di rimediare ma invano. Saranno i lavaggi e il tempo a fare sbiadire quel colore così intenso che poco gli dona. Guenda ovviamente ride divertita dal disastro che ha appena combinato per ben due volte.

GUENDALINA TAVASSI DIVENTA LA PARRUCCHIERA DI SUO MARITO MA SBAGLIA COLORE

Prima prova per Guendalina che cerca di coprire i capelli bianchi del marito, sono pochi ma ovviamente il colore va passato su tutta la chioma. “Non sa fare niente. Ci sono ancora i capelli bianchi. Non si capisce cosa abbia fatto. Oggi è uscita di nuovo ed è andata  ricomprare la tintura per rifarmela. E’ vero che voglio togliermi qualche capello bianco, andavo ogni settimana dal barbiere, per tagliare questi capelli proprio ai lati, ma se mi devo inguaiare, preferisco tenerli così”. Per l’ex gieffina non c’è dubbio, la tinta non era buona e ne compra un’altra. 

Per due capelli bianchi seconda tinta e mentre lei spennella orgogliosa D’Aponte sembra già insoddisfatto. Infatti, una volta lavati i capelli il risultato è pessimo: “Le avevo chiesto un castano, ragazzi, mi ha fatto nero corvino! Mi affido sempre a lei, ma la colpa è la mia che faccio i guai”. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.