Tra Pago e Serena Enardu volano paroloni, è finta davvero male (Foto)

Questa volta il futuro di Serena Enardu e Pago non promette niente di buono, tra i due la storia è finita per sempre, ma non è finito solo l’amore, anche il resto (foto). Le parole sono ormai pesanti, rispetto al passato sembra ci sia la voglia di offendere l’altro e le ultime frasi sono arrivate da lei. Serena Enardu ha replicato alle recenti dichiarazioni del suo ex compagno, vittima o carnefice non si capisce chi abbia sbagliato questa volta ma lei è convinta di non avere fatto niente, non questa volta. Aveva ammesso con lui i suoi vecchi errori e Pago sembrava pronto ad amarla per sempre salvo poi confidare alla rivista Chi che la sua Serena aveva fatto qualcosa di troppo grave, qualcosa che si aggiungeva al passato e che ormai gli aveva fatto perdere per sempre la fiducia. E’ su questo che l’ex tronista di Uomini e Donne ha voluto parlare di “mezzucci” affondando il colpo contro l’artista.

SERENA ENARDU SU INSTAGRAM RISPONDE ALL’INTERVISTA DI PAGO, ALLE SUE NUOVE ACCUSE

Cosa ha fatto di così grave la Enardu da meritare di essere allontanata per sempre dall’uomo che voleva sposare? “Sono entrata su Instagram e ho visto delle ca**ate mondiali. Si ricama sulle vicende in maniera imbarazzante. Però vabbè chi se ne frega. Tanto ormai ho capito che i diretti interessati, o chi per loro, usano questi mezzucci poco chiari per far credere alle persone chissà che cosa e poi magari un giorno lo sveleremo”.

Serena si riferisce all’ormai famosa frase di Pago: È successa una cosa gravissima”. Gioca su quelle parole,  ironica ma vuole che si sappia che non è successo niente ma che si sappia anche cosa pensa del suo ex: “Meglio che si pensi… Uffa, che palle! Ma non è successo proprio niente, ragazzi! Proprio nulla di nulla. Vabbè comunque, dai. C’è chi ha bisogno di questi mezzucci per vendere chissà cosa e chissà quando”. La stoccata finale è terribile.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.