Silenzio social per Silvia Provvedi dopo l’arresto del suo compagno

C’era da aspettarselo che nelle ore successive all‘arresto del suo compagno, Silvia Provvedi, non avrebbe rilasciato nessuna dichiarazione. Forse lo farà, nelle prossime ore, quando si renderà conto di quello che è successo nella sua vita. Un vero uragano che l’ha travolta: oggi l’arresto di Giorgio de Stefano, padre della sua bambina nata solo una settimana fa. Una gioia, quella dell’arrivo della piccola Nicole, spazzata via dalla notizia di questo arresto. Non sarà sicuramente un momento difficile ma di certo la Provvedi troverà proprio nella sua piccola la forza di andare avanti. Oggi però nessun commento, nessun video, nessuna parola sui social. E’ Giulia, con la piccola Nicole in braccio, ad annunciare che la diretta prevista per la serata non si potrà fare. Sfodera il suo migliore sorriso ma è chiaro che stia cercando di aiutare sua sorella in questo momento. Nessun commento ma anche nessuna possibilità di interagire con le due sorelle Provvedi. Sulle pagine instagram ad esempio è stata disabilitata la possibilità di commentare sotto ai post. Una scelta probabilmente dettata dalla preoccupazione, di ricevere in un momento così difficile, anche dei commenti inappropriati di chi da fuori, sa giudicare senza conoscere le vicende dei protagonisti.

SILVIA PROVVEDI SCEGLIE IL SILENZIO DOPO L’ARRESTO DI GIORGIO

Le ultime stories sui social sono state pubblicate tra questa notte e stamattina presto. Poi probabilmente l’arresto di Giorgio e la decisione di prendersi una pausa. I fans vorrebbero sapere, è chiaro, ma è anche comprensibile la voglia della Provvedi di stare da sola, con le persone a lei care, per ritrovare la giusta serenità in questo complicato momento.

Il profilo ufficiale, come saprete non è solo di Silvia ma anche di Giulia, ne hanno infatti uno in comune “Le Donatella” che utilizzano per aggiornare i loro fans che commentano sempre con affetto tutto quello che le riguarda.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.