Il compagno di Guendalina Tavassi mostra l’occhio nero: “Non perdi mai il sorriso”

Dopo la recente aggressione subita Guendalina Tavassi resta in silenzio ma per lei parlano l’occhio nero, il suo compagno e il fratello. Si vocifera che Guendalina Tavassi conoscesse chi l’ha aggredita lunedì sera ma per il momento lei non dice nulla, deve attendere, quindi niente interviste né dettagli su Instagram. La sostengono i follower ma soprattutto i due uomini più importanti della sua vita. Al fianco dell’ex gieffina c’è Federico Perna, il fidanzato che è arrivato nella sua vita dopo la fine del matrimonio con Umberto D’Aponte. Perna ha pubblicato uno scatto della sua fidanzata mettendo in evidenza i segni dell’aggressione subita. E’ un modo per dirle quanto la ama ma anche per mostrare agli altri quanto è forte il loro legame e cosa ha subito Guendalina.

Guendalina Tavassi dopo l’aggressione resta in silenzio

In un primo momento sia Guendalina che sua figlia Gaia avevano pubblicato sui social lo scatto con l’occhio tumefatto, poi qualcuno ha suggerito all’influencer di cancellare quella immagine. Nessun giallo, era necessario fare prima la denuncia, parlare con l’avvocato, agire contro chi le ha fatto del male.

“La cosa che amo più di te è che non perdi mai il sorriso. Per me, anche così, rimani sempre la più bella del mondo” è il messaggio di Federico.

Anche il fratello di Guendalina, Edoardo Tavassi, non ha fatto mancare la sua presenza, il suo sostegno alla sorella. Sono molto legati e il suo abbraccio nella foto con Guenda, quel cuore rosso, dicono tutto. Cosa è successo non è ancora chiaro, anzi si sa davvero poco. Qualcuno fa notare che l’ex marito di Guendalina non ha scritto niente sui social per lei. Da tempo Umberto preferisce pubblicare solo le foto con i suoi figli, i suoi tesori più grandi, come ha commentato nell’ultima foto qualche giorno fa.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.