Vivi e lascia vivere: la figlia di Elena Sofia Ricci interpreta la madre da ragazza

Giovedì 23 aprile andrà in onda la nuova fiction con Elena Sofia Ricci Vivi e lascia vivere, con lei anche la figlia Emma di 24 anni. Emma sarà sua madre da ragazza, un ruolo che è il suo debutto sul set. Nella serie la Ricci sarà Laura, donna dal carattere forte che perde marito e lavoro. L’attrice è felice per sua figlia, emozionata e divertita allo stesso tempo di vedere lei attraverso sua figlia. Sembra che Pappi Corsicato, regista di Vivi e lascia vivere, abbia detto ad Elena di farsi spiegare proprio da Emma come doveva interpretare il suo personaggio perché la figlia l’aveva centrato. Emma è nata dalla storia d’amore di Elena Sofia Ricci con l’attore e regista Pino Quartullo. La splendida attrice che ammiriamo in ogni suo lavoro è anche madre di Maria, nata dal matrimonio con Stefano Mainetti.

ELENA SOFIA RICCI IN VIVI E LASCIA VIVERE CON SUA FIGLIA EMMA

Emma, dopo questa esperienza, mi ha confidato che finalmente capiva il mio lavoro e l’impegno che richiede” ha raccontato soddisfatta al settimanale Oggi. Nella stessa intervista ha parlato anche dell’abuso subito da ragazzina e i due anni di analisi che l’hanno aiutata. “Mi ha aiutata a capirmi, a indagare nella mia essenza di figlia, a sciogliere quei nodi che mi hanno poi permesso di essere mamma e di non riversare sulle figlie certe incompiutezze. Mia madre e mio padre si erano separati quando io ero piccola e io sono cresciuta lontana da lui. L’ho ritrovato da grande. Nel frattempo, avevo sempre scelto uomini sbagliati, sempre quelli che mi garantissero di essere mollata”.

“A 12 anni sono stata abusata dal nonno di una mia amica. Quando lo affronti, scopri che questo dramma appartiene a molte persone” ha confidato Elena Sofia parlando poi di suo marito con cui ha affrontato tante cose in 19 anni. Dai momenti difficili a quelli perfetti, dalle litigate alla stima profondissima che non è mai mancata, come non è mancato mai il loro progetto di famiglia, sempre uno accanto all’altra. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.