Uomini e Donne, Bubi accusata di stalking, testimone Claudio Baglioni

Sono scioccanti le rivelazioni che attraversano indirettamente Uomini e Donne a causa di Bubi, l’ex corteggiatrice di Leonardo Greco. L’ultima notizia che riguarda Barbara Barbieri non si riferisce ormai più allo schiaffo che Tina Cipollari, la vamp di Uomini e Donne, le ha stampato sul volto, ma all’accusa di stalking, o meglio al processo che Bubi sta affrontando perché imputata con un’amica in seguito alle minacce e alla violenza attuata nei confronti di un’avvocatessa amica di Claudio Baglioni.

La prima udienza del processo si è svolta ieri a Siena e Bubi ovviamente era presente, così come la sua amica, Elena Vaccaro. In aula, in qualità di testimone, c’era anche il noto cantautore, ma in seguito ad una richiesta delle parti il processo si è svolto a porte chiuse, lasciando fuori la curiosità di quanti sapevano di questa spiacevole situazione.

Ma veniamo ai fatti: sembra che la protagonista di Uomini e Donne a causa della gelosia maturata nei confronti dell’avvocatessa, perché quest’ultima era legata da un’amicizia a Claudio Baglioni, abbia commesso insieme all’amica Elena una serie di reati. I reati per cui Bubi è attualmente imputata sono: violenza privata, minacce e violazione della privacy a danno dell’avvocatessa Eleonora Mele.

Lo stalking si sarebbe protratto per mesi, provocando alla professionista senese problemi e danni sia nella vita privata che nell’ambito del suo lavoro. Questo è quanto sarebbe accaduto nel 2007 perché, come riportato dal Corriere di Siena, Bubi non avrebbe sopportato che tra la Mele e Baglioni ci fosse un bel rapporto.

Se tutte le accuse corrispondono a verità è evidente che per Bubi la gelosia per Leonardo Greco non sia solo un caso…

S.L.

Seguici anche su Instagram

6 responses to “Uomini e Donne, Bubi accusata di stalking, testimone Claudio Baglioni

  1. … non riesco a credere che a MdF non fosse arrivata voce di niente… denuncia processo, vita sbandata e rapporti scandalosi di bubi con genitori parenti cosiddetti amici ed ex… e accettarla come corteggitrice, e lasciarle combinare tutto quello che ha combinato,
    per parlarle solo alla fine-fine di acredine pettegolezzo e ‘tu non te ne rendi conto!’ e ‘un altro al posto di Leonardo sarebbe scappato lontano anni luce da te’… e senza esaltare le virtù eccezionali di Diletta, e scoprire la conseguente nullità di tutte le altre corteggiatrici: sa di … ! [ditelo voi ch’è meglio! Vi ringrazio.]

  2. Tu che ne pensi?.. Penso che di sgorbi del genere-bubi, in giro per il mondo ce ne sono anche altri, non dico di no. Ma di donne acide e cattive e ‘malate’ come bubi, non ce ne sono altre. La malattia di per sé non è una colpa, è chiaro; diventa una colpa però quando ci si dovrebbe curare e non lo si fa, giusto?!
    A u&d era arrivata a riconoscere… la sua vita sbagliata, tanto che le è stato detto ‘oggi eri un’altra!’ E’ passata sì e no un’oretta, ed ha fatto il diavolo a quattro, per non essere stata scelta… che già da solo questo pensiero è segno evidente di pazzia conclamata (cosa andava a fare in casa del tronista senza senso materno e umano e pratico?!?)… Non le ha insegnato niente a questa povera donnetta neanche Catalano?.. ‘è molto meglio avere una compagna ventenne, intelligente gentile bella e sveglia, equilibrata brillante e autoironica, scherzosa serena, che una cinquantenne acida cattiva e velenosa, ignorante prepotente e presuntuosa e isterica e arida, che delega personalità ed etica proprie al ‘trucco-parrucco-stilista’ (parrucco stile Emo) ridotta ormai a fare il manichino, di plastica … e con l’embolo sempre in giro… e immersa e sommersa nello stalking!..
    … poi penso anche, compatendoli, ai suoi poveri genitori, ricchi di lira mi dicono, ma disgraziati che peggio non si può,
    e penso anche, odiandoli però questa volta – scusatemi! – a quelli che danno spazio ad elementi negativi e nocivi come bubi. op!

  3. … penso che certe persone ‘di così basso livello’ non dovrebbero esitere! Penso che data la loro prepotenza e ignoranza incoscienza e inaffidabilità, andrebbero tenute lontane da tutto e da tutti: isolate. Penso anche che, visto che la loro prepotenza deriva esclusivamente dai soldi … di papà, basterebbe chiudere quel rubinetto, togliere o almeno ridurre la loro ‘paghetta’, e in men che non si dica la ‘grande donna’ si renderebbe conto d’essere la ‘donnetta’ di tutte le situazioni!.. ai suoi occhi, dico, ché noi tutti la conosciamo bene e non abbiamo bisogno di altre dimostrazioni: abbiamo già dato anche troppo!

  4. … caro Pietro, ho letto altri tuoi commenti qua e là, e li ho trovati sempre tutti condivisibili. Approfitto dell’occasione per congratularmi con te per la chiarezza e la determinazione con cui esprimi le tue opinioni, sui fatti della vita e sui nostri atteggiamenti e condizionamenti. Sai cosa trovo di positivo e apprezzabile nei tuoi commenti? Si sente che parli di un punto di vista, il tuo, e non spargi sapienza come tanti altri… Si sente che cerchi !?! Nel commento del sette luglio però, ho trovato un’espressione che non ti si adatta: una stonatura. Tu dici: certe persone non dovrebbero esistere! E’ sbagliato… e sono sicuro che tu la pensi come me: t’è sfuggita! Volevi dire che per certe persone e per certe problematiche esistono luoghi e ambienti adatti? Allora siamo d’accordo: luoghi di cura si chiamano dopo la legge 180, già vecchia anch’essa e da rivedere, perché troppe cose sono cambiate dal ’78…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.