Film da vedere stasera in tv, Spawn in digitale terrestre

Siamo giunti alla vigilia del sabato e i canali in digitale terrestre ci permettono di impreziosire la nostra serata con un bel film d’azione e combattimento tratto da un fumetto di qualche anno fa. Scopriamo qual è il film da vedere stasera in tv. A partire dalle ore 21.10 su Rai 4, l’oscurità, la tensione e il raccapriccio prenderanno posto davanti al tubo catodico con il temibile Spawn. Il film uscì nelle sale nel 1997 ampiamente voluto dalla casa produttrice della New Line Cinema che incaricò della regia l’allora esordiente Mark Dippè e da questo stesso lavoro consacrato nel mondo del cinema internazionale, proprio ultimamente infatti è stato anche regista di Garfield – Il supergatto. Cominciamo col dire che siamo piacevolmente sorpresi per la scelta del digitale terrestre, giacchè questo film era di difficile reperibilità dato lo scarso interesse di pubblico che ricevette una volta uscito. I tre personaggi principali sono interpretati da Michale Jai White, che ha partecipato anche in Il cavaliere oscuro, John Leguizamo, soldato in Miracolo a S. Anna e al cinema con Vanishing on 7h Street, infine nella parte femminile c’è Melinda Clarke, la più nota Amanda della serie televisiva Nikita. Una storia di combattimenti, violenza e thriller ammantati da un’aura di terrore e di zona grigia: chi è questo Spawn che nasce dal male ma poi si mette al servizio del bene? Tanti dubbi morali ed esistenziali reggono l’intero apparato narrativo, che spingono inquadratura dopo inquadratura ad andare avanti per capire e comprendere. Da provare.

La trama di Spawn:

Un sicario su commissione del governo federale americano, Al Simmons (M. J. White), durante una delle sue missioni segrete viene ucciso. Finito all’inferno, gli viene donata la vita sottoforma di essere demoniaco, Spawn, al servizio del male. Ma Spawn/ Al ha altri progetti per la testa.

Gabriele Scardocci

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.