E’ morto Daniele Piombi: lutto nel mondo della tv italiana, le ultime notizie

I più giovani non lo ricorderanno e sapranno poco di lui ma oggi, la morte del volto della tv amato dal pubblico di tutte le reti, lascia davvero un grande vuoto. È morto all’età di 84 anni Daniele Piombi, lo storico conduttore televisivo e fondatore del Premio della Televisione. Lo scrive Il Mattino e lo conferma la pagina Facebook “Daniele Piombi – pagina ufficiale“. L’annuncio sulla pagina Facebook dedicata al conduttore, che mostra non solo scatti della sua carriera ma anche gli scatti privati della vita familiare del conduttore, un’ora fa ha dato l’annuncio. Un lutto nel mondo della tv italiana, in questi minuti arrivano i primi messaggio di cordoglio di tutte le persone che hanno lavorato al fianco di Daniele Piombi e che lo hanno incrociato sulla loro strada.  Nato a San Pietro in Casale (BO) il 14 luglio 1933, Piombi è stato uno dei giornalisti dello spettacolo più influenti dal ’50 in poi, quando fu assunto in Rai esordendo alla conduzione di “Viaggiare”, programma televisivo condotto in coppia con Renée Longarini all’età di soli 22 anni. Le ultime notizie dalla pagina ufficiale del conduttore. 

IL MESSAGGIO SULLA PAGINA FACEBOOK DEL CONDUTTORE E L’ADDIO DELLE PERSONE A LUI VICINE

 

Oggi, la Televisione italiana ha perso uno dei suoi più grandi protagonisti.
Il Signore della TV ci ha lasciato.
La sua straordinaria eleganza e la sua ineguagliabile classe continueranno a vivere nei ricordi di chi lo ha amato e conosciuto.
Ciao Daniele, fai buon viaggio.

Tra gli ultimi impegni di lavoro di Daniele Piombi come ricorderete ci sono stati gli Oscar della tv, spariti poi misteriosamente dal palinsesto della Rai per motivi che non stiamo qui ora a spiegarvi. Daniele Piombi è stato sicuramente uno dei volti più amati del piccolo schermo e ha lasciato il segno nel mondo della tv italiana.  Sono molti i programmi che lo hanno visto protagonista, per esempio ricordiamo, visto che si è svolto da poco, che Daniele Piombi è stato uno dei primi a condurre l’Eurovision Song Contest. Il Cantagiro, Un disco per l’estate, il Festival di Napoli, tutte kermesse canore che hanno avuto per anni il suo volto. Ha presentato anche il Festivalbar ed ha partecipato a tre edizioni del Festival di Sanremo. Nel 1960 ha inventato il Premio Regia Televisiva, considerati ad oggi come l’equivalente televisivo del David di Donatello.

Le condoglianze anche da parte della redazione a tutta la famiglia di Daniele che resterà un volto storico e un pilone portante della Rai e del mondo del piccolo schermo. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.