Chi vuol essere milionario “regala” un milione di euro ma gli ascolti non valgono la vincita


Buoni numeri per una prima serata di Canale 5 ma si poteva fare molto molto meglio. Considerato il fatto che per quasi un’ora a Chi vuol essere milionario il concorrente ha ragionato sulla domanda da un milione di euro, ci si poteva aspettare di più. Media di 3 milioni di spettatori, 3 punti di share in più rispetto alla passata settimana…Ma questi numeri valgono davvero un milione di euro? Sicuramente il Milionario non ha lo stesso appeal delle prime edizioni, del resto sono passati 20 anni, i numeri di Canale 5 in prime time sono imbarazzanti. Ma non si poteva fare di meglio?

La serata viene vinta da Rai 1 con il calcio, la Coppa Italia. Oltre 5 milioni di spettatori per la partita. Questo non significa che davanti alla tv ci potesse essere molta più gente per seguire le gesta di Enrico, che alla fine il milione lo ha vinto davvero.

CHI VUOL ESSER MILIONARIO OTTIMI ASCOLTI MA SI POTEVA DARE DI PIU’

Grande entusiasmo tra l’altro anche sui social con l’hashtag #chivuolesseremilionario ancora in tendenza. Si cerca sempre il pelo nell’uovo? Effettivamente si, e non perchè pensiamo che la colpa di questi ascolti sia del format, anzi.

Il responsabile è uno solo, o forse più di uno, chi prende le decisioni insomma. Perchè non è possibile che un programma inizi alle 21,50. Non è concepibile e si sta superando ogni limite della decenza con il rispetto per il telespettatore che va davvero a farsi benedire. E’ mai possibile pensare che Gerry abbia letto la domanda da un milione di euro intorno alle 22? Assolutamente no. E se qualcuno pensa che questi trucchetti acchiappa share possano servire a qualcosa dovrebbe rivedere la strategia…E anche molto presto.

I NUMERI DI CHI VUOL ESSERE MILIONARIO NELLA SERATA DEL 29 GENNAIO 2020

3.322.000 telespettatori con il 17.4% di share per la seconda puntata della stagione con la vittoria di Enrico che porta a casa 1 milione di euro.

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close