Ascolti tv, ripartenza in salita per Vieni da Me ma Caterina Balivo riporta leggerezza su Rai 1

Non era facile tornare in onda dopo quasi due mesi di assenza, non era facile gestire la diretta e non era facile provare a sorridere, mettendo da parte per un paio di ore pensieri, ansie e paure. Caterina Balivo nel suo discorso di apertura, per il ritorno di Vieni da me è stata schietta. Anche per lei è stato complicato. Non aveva ben capito perchè serviva un programma come Vieni da me nel pomeriggio degli italiani visto tutto quello che sta succedendo. Ma la risposta è semplice: le informazioni si, ma anche la leggerezza. Un po’ di brio, un po’ di spensieratezza. Certo non è semplice per nessuno ma da qualche parte si deve ricominciare.

Per questo da parte nostra a Caterina, come a tutti i professionisti che hanno lavorato in questi mesi, su tutte le reti, va il nostro grazie. Se anche tutto il mondo della televisione si fosse fermato, passare le giornate a casa sarebbe stato, per molte persone, sicuramente difficile.

Molto spesso infatti pensiamo che tutti abbiano la paytv, che tutti abbiano possibilità di vedere nuove serie in streaming. Ma non è così. Una grande parte della popolazione italiana ha bisogno della tv generalista, ha bisogno di programmi come Vieni da me.

VIENI DA ME GLI ASCOLTI VANNO RICONQUISTATI: LA MISSIONE DI CATERINA BALIVO

E adesso passiamo agli ascolti. Probabilmente in casa Rai ci si aspettava che non fossero brillanti. L’assenza ma anche la concorrenza di Canale 5, spietata, con Uomini e Donne tornato in onda nella sua versione più amata ( con ascolti subito da record). Ecco ci viene forse in mente che se si fosse ripartiti prima, magari approfittando proprio del flop di Uomini e Donne della scorsa settimana, i numeri oggi, potevano essere diversi.

1.6 milioni di spettatori con il 10,4 % di share è un risultato non troppo esaltante per Vieni da me, che registra quindi un ascolto più basso di quello che si vedeva con La vita in diretta versione Coronavirus. Ma siamo fiduciosi: aspettiamo gli ascolti di oggi e quelli di domani. Il pubblico ha bisogno di distrazione e forse tornerà ad apprezzare tutto questo. Vedremo.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.