Fiordaliso a Io e Te: “Spezzata dal dolore per la morte di mia madre” (Foto)


Non inizia con i saluti Fiordaliso ma a Io e Te racconta subito di sua madre, ha bisogno di tirare fuori ciò che sente anche se non è la prima volta che ne parla (foto). La sua mamma è morta il 19 marzo a causa del Covid-19, confessa che non riesce a essere forte, non vuole esserlo anche se glielo chiede la sua famiglia. “Sono impazzita di dolore” confessa Fiordaliso spiegando: “Come tanti non sono riuscita a fare un funerale per la mia mamma e ho versato tutte le lacrime che dovevo versare. E’ stata una delle cose più brutte da quando sono nata – si riferisce all’emergenza sanitaria, alla morte di tante persone – i tuoi vanno via e non li senti più e non ha più la capacità di poterli accudire, è un dolore immenso”. La madre di Fiordaliso aveva 85 anni e nessuna patologia anche se racconta che se ne prendeva cura, le faceva il bagno: “era la mia bambina”. Poi si è ammalata, l’hanno portata in ospedale e non l’ha più vista.

FIORDALISO: “CI DICEVANO E’ STAZIONARIA”

Non l’ha più vista, non poteva avere nessun contatto con lei, non poteva stringerle la mano. La immagina con gli infermieri e i dottori nascosti da tutte le protezioni, da sola, come tutte le altre persone che erano in ospedale. Ogni pomeriggio telefonavano per conoscere le sue condizioni ma la risposta era sempre la stessa: “E’ stazionaria” ovvero niente, non potevano sapere niente altro. Sa che tutti avevano molto da fare, era così per tutti.

Sa anche che i funerali sono più per i vivi che per chi va via, è l’ultimo saluto che non le ha dato che continua a farla soffrire.

Sapeva che prima o dopo sarebbe andata via, è ovvio, ma non aveva mai immaginato niente del genere. Pensava che le sarebbe stata accanto per sempre e non ha invece potuto farlo. 

Ultime Notizie Flash su Instagram

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close